pietro benassi

Giuseppe Conte ha scelto di fare una prima mossa per rafforzare la sua posizione nella maggioranza, rafforzare la maggioranza stessa ed indebolire le posizioni di principio da cui Matteo Renzi è partito per scatenare la crisi politica e di governo, pur accettando, in parte, una delle richieste del leader di Italia Viva.

La prima pedina mossa sulla scacchiera è stata quella di Pietro Benassi, fedelissimo di Giuseppe Conte, che è stato nominato sottosegretario con delega ai Servizi segreti. Benassi, figura finora rimasta tutto sommato dietro le quinte, ha negli anni avuto in realtà un ruolo cruciale sia nel Conte I che nel Conte bis.

Pietro Benassi: studi e carriera diplomatica

Diplomatico di lunghissima data, Pietro Benassi, classe 1958, si è laureato in scienze politiche a Padova ed ha iniziato la sua carriera diplomatica nel 1984. La sua esperienza inizia nelle ambasciate, portandolo ad essere Primo segretario d’ambasciata a Varsavia, nel 1990, e poi Primo consigliere a Berlino. Nella seconda metà degli anni 2000 il suo impegno gravita in ambito europeo. Come sottosegretario di Stato all’Unione Europea e poi agli esteri.

In anni più recenti è stato Capo di Gabinetto del Ministro Bonino e fino al 2018 diventa ambasciatore a Berlino: in quell’anno il suo ruolo diviene centrale nel governo Conte ed aiuta il Presidente nel traghettamento del Governo verso una visione più europeista ed ha collaborato alla costruzione del dialogo tra l’Italia e la Germania di Angela Merkel.

La nomina a sottosegretario

Ieri il comunicato di Palazzo Chigi della nomina, decisione presa nell’ambito dell’ultimo Consiglio dei ministri: “Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato la nomina dell’Ambasciatore Pietro Benassi a Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Al Sottosegretario Pietro Benassi saranno delegate, ai sensi dell’articolo 3 della legge 3 agosto 2007, n. 124, le funzioni attribuite al Presidente del Consiglio in materia di sicurezza della Repubblica”.

Approfondisci:

Pietro Benassi nominato sottosegretario con delega ai Servizi segreti