bolzano peter neumair laura perselli benno neumair

Alla fine è stato effettivamente consegnato a Benno Neumair un avviso di garanzia, con le accuse di omicidio e occultamento di cadavere, in merito alla scomparsa di Peter Neumair e Laura Perselli.

Ci sarebbero indizi molto forti contro il giovane insegnante, anche se gli inquirenti non hanno ancora diffuso enormi dettagli. Ansa ha riportato le parole di Angelo Polo, legale del giovane, che ha dichiarato: “Lo abbiamo accompagnato noi in Procura per farlo costituire spontaneamente”.

Laura Perselli e Peter Neumair erano scomparsi lo scorso 4 gennaio: era stato proprio il figlio Benno, il giorno dopo, a denunciare la scomparsa, dicendo che genitori erano usciti per una passeggiata e che, essendo che lui aveva dormito dalla fidanzata, solo il giorno dopo si era accorto che la coppia era sparita.

Gli elementi che incastrerebbero Benno

Subito gli inquirenti avrebbero evidenziato delle contraddizioni nella sua versione dei fatti: i controlli avevano inoltre mostrato che la sera prima Benno Neumair si era recato con la macchina nei pressi del fiume Adige, non troppo lontano da un ponte nei pressi del quale è stata trovata una macchia di sangue in seguito attribuita a Peter Neumair.

A quanto pare uno degli elementi che andrebbero più a sfavore della tesi di Benno Neumair sarebbe un buco di mezz’ora, la sera del 4 gennaio, in cui non si riesce a capire dove sia stato il giovane: non era a casa e non era neanche dalla fidanzata, dove si sarebbe successivamente recato per passare la notte.

Il movente: contrasti su questioni economiche?

Al momento il ragazzo è in stato di fermo, a disposizione dell’autorità giudiziaria, ed ha passato la notte in procura. Finora ha sempre rivendicato la sua innocenza e si è detto fiducioso nelle indagini.

Per quanto riguarda il possibile movente, si parla di presunte liti e frequenti disaccordi per questioni economiche, forse legate ad una proprietà immobiliare: da qualche mese il giovane, che pare si stesse disintossicando dall’abuso di anabolizzanti, era tornato a vivere con i genitori ed aveva frequenti scontri con loro.

Approfondisci:

Coppia scomparsa a Bolzano: dalla denuncia ai sospetti sul figlio

Chi è Benno Neumair, il figlio della coppia scomparsa sospettato di omicidio