Cronaca

Stupro di Firenze, condannato in appello l’ex Carabiniere Camuffo

Condanna a 4 anni e 6 mesi per l'ex Carabiniere Marco Camuffo, ritenuto colpevole in appello dello stupro delle giovani studentesse di Firenze
carabinieri

Nuova sentenza sul caso delle studentesse americane violentate a Firenze, nel 2017. Una vicenda che ha visto indagati e processati due Carabinieri, Marco Camuffo e Pietro Costa, entrambi con condanne nei primi gradi di giudizio. Ora, il Tribunale d’Appello ha certificato la seconda sentenza per Camuffo. L’ex Carabiniere, destituito in via definitiva, dovrà scontare 4 anni e 6 mesi di carcere.

Violenza su 2 studentesse: Carabinieri sotto processo

Tre anni e mezzo dopo, viene raggiunto un altro importante passo nella vicenda processuale sulle 2 studentesse degli Stati Uniti, violentate tra la notte del 6 e 7 settembre a Firenze.

La ricostruzione dei fatti ha sollevato un moto di indignazione verso i due militari, che si sarebbero prima offerti di riaccompagnare le giovani di 19 e 21 anni di ritorno da una discoteca, per poi abusare di loro nelle scale del palazzo.

Particolarmente pesante si è fatta la posizione per Marco Camuffo, ex Carabiniere che per i giudici non poteva non aver sentito i ripetuti “no” della vittima. Un fatto, questo, riferito anche dal collega Pietro Costa.

Condannato in appello l’ex Carabiniere

Dopo la prima sentenza arrivata con rito abbreviato a 4 anni e 8 mesi, la Corte d’Appello ha condannato Marco Camuffo a 4 anni e 6 mesi. Lo “sconto” dei due mesi pena, riporta Ansa, è dovuto all’esclusione dell’aggravante della violazione dei doveri d’ufficio. Per questo reato, infatti, Camuffo è già stato giudicato colpevole dal tribunale militare che l’ha poi destituito.

Nella vicenda della violenza sessuale di Firenze, è stato condannato anche l’altro Carabiniere, Pietro Costa: 5 anni e 6 mesi in primo grado. Nel suo caso, il processo di appello si terrà il prossimo mese di dicembre.

L’ex Carabiniere ora gestisce un bar

Poche settimane fa, il quotidiano La Nazione ha raccolto le parole proprio di Marco Camuffo, 50enne ex carabiniere che oggi gestisce un bar a Prato. In attesa della condanna definitiva nei tre gradi di giudizio, infatti, Camuffo ha scelto di avviare l’attività assieme alla fidanzata, inaugurando un bar alimentari nello scorso mese di dicembre.

Ho cercato lavoro per quattro anni senza riuscire ad avere nemmeno una proposta. Mi sono ritrovato da un momento all’altro senza lavoro – le parole riportate dal quotidiano locale – Ho solo voglia di tranquillità, ormai è solo questo che chiedo dalla vita“.

Sulla stessa vita, però, pende ora la conferma di 4 anni di carcere per violenza sessuale su una giovane donna.

Potrebbe interessarti