alessandro di battista

Alessandro Di Battista ha lasciato il MoVimento 5 Stelle, l’annuncio è arrivato dopo i risultati della votazione sulla piattaforma Rousseau in merito al governo Draghi. Di Battista si è pronunciato un un video pubblicato sul suo profilo Facebook dal titolo “A riveder le stelle”.

Il voto a favore del governo Draghi era al 59,3%, “Il governo Draghi a breve partirà” ha detto l’ex 5 Stelle.

Alessandro Di Battista lascia il MoVimento 5 Stelle

Alessandro Di Battista lo aveva già preannunciato e ora l’ha fatto ufficialmente, ha lasciato il M5S. Di Battista non è stato affatto critico in merito al voto, affermando: “Ho grande rispetto per gli iscrivi, al di là di quello che si possa pensare sulla scrittura del quesito reputo attivisti ed iscritti persone raziocinanti che hanno fatto le valutazioni in maniera autonoma, persone per bene che non si lasciano influenzare”.

Zero polemiche, allo stesso tempo dico che le decisioni si possono rispettare, si possono anche accettare anche quando una persona non si trova d’accordo. Le accetto ma non riesco a digerirle, la mia coscienza politica non ce la fa”, ha aggiunto il giornalista, affermando che da tempo non si ritrovava con alcune idee del MoVimento, ma che non c’è nulla di grave.

Il MoVimento 5 Stelle non mi rappresenta

Alessandro Di Battista è chiaro, non porta rancore ma non si sente più rappresentato dal M5S, soprattutto per la scelta di allearsi con partiti come Forza Italia: “Non posso far altro che farmi da parte, non parlerò più a nome del MoVimento 5 Stelle anche perché il MoVimento 5 stelle non parla a nome mio e questa è l’assoluta verità. Ce la posso mettere tutta a difendere scelte che non ho condiviso, ma questa volta no”.

Con un governo che è nato per sistematizzare e buttare giù un presidente per bene come conte, io questa cosa non riesco a buttarla giù.

(…) Devo farmi da parte, se poi la mia strada dovesse in futuro incrociarsi con quella del M5S dipenderà esclusivamente da idee è politiche, atteggiamenti e prese di posizione”.

Daniele Franco: chi è il papabile Ministro dell’Economia voluto da Draghi

I ringraziamenti a Beppe Grillo

Di Battista ha salutato gli ex colleghi augurando loro un grande in bocca al lupo per il terzo governo di questa legislatura.

Ringrazio anche Beppe, in politica si dice sempre la gratitudine è il sentimento del giorno prima, per me sarà anche la gratitudine dei giorni a venire, gli sono molto grato, è lui che mi ha insegnato a prendere posizione o a prendere scelte contro corrente.

Perché proprio non ce la faccio“.

È stata una bellissima storia d’amore piena di gioie e battaglie e vinte, è la politica“.

Guarda il video:

 

 

Approfondisci:

Tutto sul governo Draghi

Governo Draghi: il totoministri e il nuovo superministero della Transizione ecologica

Governo Draghi: si vota sulla piattaforma Rousseau, ma la domanda in realtà ne contiene due