Politica

Mario Draghi accetta di formare il nuovo Governo: ufficiale la lista dei nuovi Ministri

Il premier incaricato Mario Draghi è salito al Quirinale per sciogliere la riserva di fronte al Presidente Mattarella: il nuovo premier ha presentato la lista dei nuovi Ministri
Sergio Mattarella e Mario Draghi

Dopo 10 giorni, è arrivato il momento fatidico per la nascita del nuovo Governo guidato da Mario Draghi. Due giri di consultazioni dopo, il professore e premier incaricato è salito al Quirinale per incontrare Sergio Mattarella e sciogliere la riserva su un eventuale suo esecutivo che, guardando agli endorsment dati dai partiti nei giorni scorsi, non dovrebbe essere in dubbio. Mario Draghi ha comunicato la lista dei nuovi ministri.

Draghi da Mattarella: parte il nuovo Governo

L’esito del voto del Movimento 5 Stelle ha chiuso la partita: Mario Draghi è così salito al Quirinale per dare il suo responso, frutto del doppio giro di incontri con i vari leader.

Ampissima la maggioranza dichiarata dalle consultazioni: Pd, Leu, M5S, Italia Viva (tutta la scorsa maggioranza) ma anche Forza Italia e Lega hanno dato il proprio supporto, per un Governo tecnico-politico di larghissime intese e concentrato sui temi della ripresa e soprattutto della Transizione Ecologica.

Dopo l’incontro con Mattarella, il Segretario Zampetti ha confermato quanto ci si aspettava: “Mario draghi sciogliendo la riserva formulata il 3 febbraio ha accettato di formare il nuovo governo e ha sottoposto le proposte relative alla nomina dei ministri

La lista dei Ministri del Governo Conte

Quindi, è toccato proprio al nuovo Presidente del Consiglio Mario Draghi prendere la parola, per comunicare la lista dei nuovi Ministri:

  • Ministro per l’Economia e Finanze: Daniele Franco
  • Ministro della Salute: Roberto Speranza
  • Ministro della Transizione Ecologica: Roberto Cingolani
  • Ministro della Difesa: Lorenzo Guerini
  • Ministro della Giustizia: Marta Cartabia
  • Ministro degli Esteri: Luigi Di Maio
  • Ministro degli Interni: Luciana Lamorgese
  • Ministero del Lavoro e Politiche Sociali: Andrea Orlando
  • Ministro per lo Sviluppo Economico: Giancarlo Giorgetti
  • Ministro dell’Istruzione: Patrizio Bianchi
  • Ministro per l’Università e la Ricerca: Maria Cristina Messa
  • Ministro della Cultura: Dario Franceschini
  • Ministero del Turismo: Massimo Garavaglia
  • Ministro per il Sud e Coesione Territoriale: Mara Carfagna
  • Ministro per le Disabilità: Erica Stefani
  • Ministro per le Pari Opportunità: Elena Bonetti
  • Ministro per le Politiche Giovanili: Fabiana Dadone
  • Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali: Stefano Patuanelli
  • Ministro dei Trasporti: Enrico Giovannini
  • Ministro per gli Affari Generali e le Autonomie: Maria Stella Gelmini
  • Ministro della Pubblica Amministrazione: Renato Brunetta
  • Ministro per l’Innovazione Tecnologica e Transizione Digitale: Vittorio Colao
  • Ministro dei Rapporti col Parlamento: Federico D’incà

Molte poltrone sono rimaste quindi uguali a quelle del precedente Conte Bis: 11 le riconferme nell’esecutivo, solo 2 hanno cambiato Ministero.

E sono scongiurati i timori di chi temeva un governo troppo tecnico. Sono infatti 15 i ministri politici, 8 quelli tecnici voluti da Mario Draghi

Cosa succede ora: i tempi del nuovo Governo

Dopo lo scioglimento positivo della riserva, si mette ora in moto la macchina per dare il via al nuovo Governo.

La cerimonia di giuramento e il passaggio di campanella con Giuseppe Conte sarà snellita per rispettare le misure anti-Covid. Quindi, Draghi dovrà presentarsi. Quando avverrà il giuramento suo e dei nuovi Ministri, è certo: si terrà sabato 13 alle ore 12.00

Poi toccherà al voto al Senato previsto per martedì 17, e alla Camera mercoledì 18. Incassata la fiducia (salvo sorprese dell’ultim’ora), potrà quindi tenersi il primo Cdm dell’Era Draghi, che metterà fine alla crisi di governo durata un mese.

Approfondisci

TUTTO su Mario Draghi

TUTTO su Sergio Mattarella

Potrebbe interessarti