raffaele cutolo

È morto a 79 anni Raffaele Cutolo, boss fondatore della Nuova camorra organizzata detenuto al 41bis nel carcere di Parma. Da qualche tempo, riporta Ansa, si trovava nel reparto sanitario detentivo della stessa casa circondariale.

Raffaele Cutolo morto a 79 anni

79 anni, il detenuto più anziano al 41bis e un profilo dal notevole peso specifico nella galassia della criminalità organizzata: è il ritratto sintetico di Raffaele Cutolo dopo la sua morte, avvenuta nella giornata di ieri, 17 febbraio, presso il reparto ospedaliero del carcere di Parma.

Il boss, fondatore della Nuova camorra organizzata, sarebbe deceduto dopo una lunga malattia.

Nel 2020, il Tribunale di Sorveglianza di Bologna aveva respinto l’istanza di differimento della pena presentata dalla sua difesa, sottolineando come le condizioni di salute fossero compatibili con la detenzione e come, nonostante il tempo trascorso dietro le sbarre, la sua caratura criminale fosse ancora un “simbolo” capace di irrobustire la rete legata alla Nco.

Leggi la rivelazione shock di Raffaele Cutolo su Aldo Moro

‘O professore: il profilo del boss

Il 19 febbraio dello scorso anno, era stato ricoverato d’urgenza e poi dimesso ai primi di aprile per tornare in cella.

Il suo spessore criminale era stato ritenuto ancora vivo dai giudici chiamati a decidere se concedere i domiciliari o meno, e ‘o professore – come è noto nelle cronache di mafia – non si è mai lasciato alle spalle il regime del 41bis.

Classe 1941, originario di Ottaviano, in provincia di Napoli, era stato condannato a 4 ergastoli. Era stato arrestato nel 1979, da allora ininterrottamente detenuto e, nel 1995, era al passato al carcere duro.

È l’unico che non si è pentito, se l’avesse fatto avremmo potuto sapere parecchie cose, segreti che ha portato via con sé“. È il commento di Felice Di Persia, sostituto procuratore che avviò l’inchiesta chiave sulla Nuova camorra organizzata, ai microfoni di Adnkronos dopo la scomparsa di Cutolo.

Approfondisci

Coronavirus: anche il fratello di Riina avrebbe chiesto la scarcerazione

Pasquale Zagaria: il boss esce dal carcere, a rischio contagio Covid