uomo mano coltello donna

Una studentessa di 20 anni, a Torino, è stata brevemente ferita ed è in pericolo di vita all’ospedale Mauriziano: ad aggredirla sarebbe stato il suo ex fidanzato, che l’avrebbe presa a coltellate in mezzo alla strada nel quartiere di San Salvario. L’uomo è stato fortunatamente fermato e posto in stato di arresto dalle forze dell’ordine: la ragazza in queste ore sta lottando tra la vita e la morte.

Accoltella l’ex fidanzata: lei lo aveva lasciato

Si erano lasciati: lei studentessa di origini greche di 20 anni, lui un 27enne di origini albanesi che vedeva nella rottura (voluta dalla ragazza) un’ingiustizia nei suoi confronti.

Come purtroppo accade in moltissimi casi, la violenza era partita dalla psiche e dalle convinzioni sociali patologiche di un uomo nei confronti di una donna: l’allontanamento visto come un insulto, un gesto da rifiutare e da punire, alimentato da un’ideologia di odio di genere decisamente ancora troppo diffusa.

Soccorsa grazie all’intervento di alcuni passanti

La ragazza sarebbe stata aggredita in mezzo alla strada, in zona largo Marconi, nel quartiere di San Salvario. Numerose le coltellate inferte al collo, al torace e all’addome. Fortunatamente alcuni passanti hanno agito tempestivamente: testimoni dell’aggressione, hanno chiamato le forze dell’ordine ed i soccorritori, che si sono immediatamente occupati della ragazza.

Stalking o persecuzione: come riconoscerle e come difendersi

Le donne che, dopo essersi allontanate da un partner, subiscono stalking e aggressioni dallo stesso, sono purtroppo numerosissime. Per aiutarle a capire come agire e come tutelarsi la polizia di Stato ha creato il programma S.I.L.VI.A., che si pone l’obbiettivo di descrivere il fenomeno dello stalking e della violenza di genere, permettendo di individuarne le caratteristiche chiave e riconoscerlo laddove si presenta.

In una seconda parte il programma si addentra nel contesto dei riferimenti normativi, permettendo di destreggiarsi tra reati quali la “lesione personale”, la “molestia o disturbo alla persona”, l’omicidio doloso e molti altri.