Ibrahimovic al festival di sanremo

Tra poche ore Zlatan Ibrahimovic farà il suo debutto sul palco del Festival di Sanremo. Un’ospitata speciale, la sua, che ha sollevato parecchio stupore: il campione del Milan è infatti nuovo a scenari del genere e lo ha ammesso anche lui nella conferenza stampa con Amadeus, a poche ore dall’inizio del Festival di Sanremo numero 71. Qui, ha anche chiarito la sempre tanto discussa questione del compenso per la sua partecipazione.

Ibrahimovic alla conferenza stampa di Sanremo

Ibrahimovic a Sanremo: pochi anni fa sarebbe sembrato un assurdo dello spettacolo, ma da martedì 2 marzo fino alla finale di sabato 6 sarà realtà.

Il calciatore svedese, che in Italia ha militato e vinto con le maglie di Juventus, Inter e Milan, ha chiarito in conferenza stampa che cosa il pubblico dovrà aspettarsi da lui in queste sere. “Cosa mi aspetta non lo so, Amadeus mi ha detto che tutto andrà bene e non so davvero cosa mi aspetti” ha dichiarato. Di certo c’è che duetterà insieme all’amico ed ex compagno di squadra Sinisa Mihajlovic. “Cos’è Sanremo? Ho chiesto e mi hanno detto che è la più grande cosa che c’è in Italia. Amadeus mi ha chiamato perché vuole spaccare tutti i record“.

Sanremo, sul palco sale Zlatan Ibrahimovic

In molti, nel mondo del calcio e non, si domandano cosa ci azzecchi Ibrahimovic sul palco di Sanremo.

Una domanda che sembra essersi posto anche lui: “Di sicuro ci divertiremo – ha preannunciato – Nessuno mi può giudicare. Questo non è il mio mondo, potrò sbagliare. Se faccio bene, invece, ancora meglio, avrò nuove opportunità quando smetto“.

Il fatto che non ci sia una vera e propria scaletta preparata – almeno a quanto dichiarato – sembra abbastanza credibile, considerando quanto Amadeus e Fiorello amino darsi all’improvvisazione all’Ariston.

Ibra darà i soldi in beneficienza

Nella stessa conferenza stampa, Ibrahimovic ha chiarito anche cosa farà del lauto compenso ricevuto per le 5 ospitate a Sanremoche dovrebbe aggirarsi attorno ai 200.000 euro.

Un tema che dà adito a polemiche ogni anno, con diversi protagonisti. Ibra, come molti, sembra aver optato per la stessa soluzione: “I soldi non sono importanti, nel mio mondo non mi serve nulla. Faccio questa cosa con il cuore per far vedere a tutti che sono grato a quello che l’Italia ha fatto per me. I soldi che entrano li diamo in charity (beneficenza), non vi preoccupate”.

Approfondisci