beatrice venezi

Dopo l’esperienza ad AmaSanremo come giurata, Beatrice Venezi torna a Sanremo come co-conduttrice della quarta serata del Festival. Appena trentenne, è la più giovane direttrice d’orchestra di Europa, stimata a livello internazionale. Nell’attesa di vederla stasera sul palco dell’Ariston, conosciamola meglio.

Beatrice Venezi: una ragazza prodigio con la musica nel cuore

Nata a Lucca il 5 marzo 1990, a soli 7 anni incontra la musica per la prima volta e inizia a suonare. Nel 2010 si diploma in pianoforte presso il Conservatorio di Siena con il Maestro Norberto Capelli. Prosegue gli studi di composizione e direzione d’orchestra diplomandosi con il massimo dei voti nel 2015 al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con il Maestro Vittorio Parisi.

In seguito, continua a studiare in accademie specializzate e collabora coi migliori maestri italiani, come Piero Bellugi e, presso l’Accademia Chigiana di Siena, Gianluigi Gelmetti. Nel 2005, vince il primo premio al Concorso Nazionale di Interpretazione Pianistica, mentre nel 2012 debutta come direttrice d’orchestra.

Collabora con alcuni festival italiani, e nel 2014 inizia a lavorare per la Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli, divenendo Direttore Principale dell’Orchestra Scarlatti Young nel 2017.

In questi anni, Beatrice ha diretto le orchestre di tutto il mondo, dal Giappone al Canada, dal Libano agli Stati Uniti, dall’Argentina alla Spagna, costruendosi una solida fama a livello internazionale e lavorando con i massimi esponenti della musica mondiale, tra cui Andrea Bocelli. Nel 2019 è diventata Direttore Principale dell’Orchestra della Toscana e dell’Orchestra Milano Classica.

Beatrice Venezi: la passione per Puccini

Beatrice non ha mai nascosto la sua passione per il musicista conterraneo Giacomo Puccini, di cui è un’esperta conoscitrice.

Nel 2018, in occasione del 160esimo anniversario dalla nascita del musicista, al Lucca Summer Festival fonda il Puccini Day, un concerto dedicato interamente a lui. Inoltre, grazie alla collaborazione dal 2019 con la Warner Music, Beatrice ha realizzato e pubblicato in tutto il mondo l’album My Journey, che contiene brani sinfonici di Giacomo Puccini registrati al Teatro del Giglio di Lucca in collaborazione con l’Orchestra della Toscana.

Un progetto per la musica classica

L’impegno di Beatrice Venezi per la musica si concretizza nell’esigenza di divulgare la musica classica a un pubblico più ampio possibile, con particolare attenzione ai giovani.

Il suo scopo, dunque, è proporsi come artista di musica classica che si apre ai generi musicali più popolari stabilendo una connessione necessaria per portare il grande pubblico verso la musica classica. In tale scia si pongono, infatti, i suoi due libri: Allegro col fuoco, del 2019, in cui racconta i motivi per cui innamorarsi della musica classica, e Le sorelle di Mozart, del 2020, dedicato a tanto geniali quanto dimenticate musiciste.

Beatrice Venezi: un riconoscimento non solo musicale

La fama di Beatrice negli ultimi anni è uscita dai teatri e ha raggiunto un riconoscimento pubblico mondiale.

Per la sua personalità e professionalità creative e profondamente femminili, a tratti rivoluzionarie e anticonformiste in un contesto per lo più maschile e serioso, il Corriere della Sera l’ha inclusa nella lista delle 100 donne dell’anno 2016, e in quella delle 50 donne dell’anno 2017. Nel 2018, invece, è stata inserita da Forbes tra i 100 under 30 più influenti in Italia.

Una misteriosa vita privata

Per quanto attivissima sui social, Beatrice è molto riservata a proposito della sua vita privata. Alcuni blog e riviste di gossip sostengono che sia fidanzata con un ragazzo straniero estraneo al mondo della musica, ma non ci sono dati certi.

Beatrice Venezi a Sanremo 2021

Nel 2020, Beatrice partecipa come giurata ad AmaSanremo, selezionando le 8 giovani Nuove Proposte, che si sono sfidate in questi giorni sul palco dell’Ariston. Stasera Beatrice Venezi torna a Sanremo per la quarta serata del Festival come co-conduttrice, in particolare per premiare il vincitore della finale Nuove Proposte. Affiancata da Amadeus, Fiorello, Ibrahimovic e Barbara Palombelli, la aspettiamo sul palco dell’Ariston con molta curiosità.