sandra milo finge malore vaccino

Ieri, uno scherzo telefonico avvenuto in diretta radio, architettato e messo a punto da Sandra Milo, ha scatenato il dibattito dell’opinione pubblica.

Nei giorni più duri recentemente vissuti dal punto di vista della lotta al Covid, per via del rialzo dei contagi e contemporaneamente la sospensione del vaccino AstraZeneca nei giorni scorsi, che ha creato una crisi organizzativa sul piano della campagna vaccinale. In questo quadro già critico, Sandra Milo ha finto di essere colpita da un malore, in diretta Radio, dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino. La sceneggiata ha mandato nel panico i conduttori e non è stata gradita da molti di coloro che erano in ascolto: nelle ultime ore Sandra Milo ha giustificato il suo gesto, dichiarando che il suo intento era prendere in giro i no-vax e non scatenare il panico.

Sandra Milo e il malore finto: “Mi batte il cuore”

A febbraio, l’attrice aveva ricevuto la prima dose di vaccino. In quell’occasione la Milo aveva postato una foto di lei mentre veniva vaccinata sui social, con una scritta che voleva invitare alla vaccinazione: “Invito tutti i soggetti che non soffrano di gravi forme allergiche o non siano immunodepressi o non siano donne in stato di gravidanza e/o in allattamento a sottoporsi, per senso civico e senza alcun timore, alla vaccinazione contro il covid-19 nel proprio interesse e per il bene dell’intera collettività”.

Ieri, l’attrice è stata intervistata da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro nel corso del loro programma Un Giorno da Pecora, che hanno chiesto all’attrice come si sentisse dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino. Lei a quel punto ha risposto “Ho fatto il secondo vaccino, sto bene. Ma ora mi batte il cuore un po’ più velocemente”. Dopodiché, mentre i conduttori cercavano di rassicurarla sul fatto che sicuramente tutto stava andando bene, l’attrice ha cominciato a fingere un malore ben più grave, per poi smettere di parlare.

Inutile dire che  nello studio radiofonico è scattato il panico, con i conduttori che cercavano di capire chi poter allertare. A calmare le acque è stata la stessa Milo, risorgendo da finte ceneri, ed esclamando: “Ci siete cascati”. In studio non tutti l’hanno presa bene: “Brutta defi**nte!” Ha esclamato Geppi Cucciari, sinceramente contrariata per quanto accaduto.

Sandra Milo si giustifica: “Stavo ironizzando”

Sui social si è scatenata una tempesta di critiche, dalle quali l’attrice si è difesa dichiarando che il suo intento non era seminare il panico rispetto al vaccino ma prendere in giro i no-vax, come ha scritto rispondendo su Instagram al commento di un utente: “Lei non ha capito il senso della mia burla fatta in radio a due colleghi con cui parlo spesso.

Io stavo ironizzando sui no-vax e i negazionisti che inneggiano al complotto e negano la pericolosità del virus o l’efficacia dei vaccini o delle terapie”.

Dopodiché, l’attrice ha voluto ricordare il suo impegno per promuovere, come personaggio pubblico, la campagna vaccinale: “Le ricordo che sono settimane che in tv o sui miei social invito la gente ad affidarsi alla scienza e a vaccinarsi per uscire da una pandemia dilagante e raggiungere la tanto sospirata immunità di gregge”.

Molti utenti hanno comunque trovato di pessimo gusto scherzare sull’argomento in giorni così difficili e farlo per giunta il 18 marzo, nella prima giornata nazionale in memoria delle vittime di Covid: Milo ha risposto sui social a tali critiche condividendo i post di chi invece aveva gradito lo scherzo. Ricondividendo uno di questi post nelle stories, ha commentato: “Meno male…c’è gente che non ha capito che solo una risata ci salverà in un momento così difficile”.