TV e Spettacolo

Simona Ventura attaccata dall’infettivologo Matteo Bassetti per le sue parole sul Covid: “Se facciamo fare ai conduttori televisivi i medici allora non va più bene”

L'infettivologo Matteo Bassetti ha criticato duramente le affermazioni di Simona Ventura, che ha parlato della sua esperienza da malata asintomatica di Covid
Matteo Bassetti Simona Ventura

Simona Ventura è stata ripresa in diretta dall’infettivologo Matteo Bassetti, che ha criticato molto duramente le parole della donna a proposito del Covid. La famosa conduttrice ha infatti raccontato a Cartabianca la sua personale esperienza con il virus, ma a quanto pare qualcosa fra le sue parole non è piaciuto al medico. Posta in una condizione di grande imbarazzo, la conduttrice ha cercato di motivare le sue affermazioni trovando scarsa comprensione nel suo interlocutore.

Simona Ventura e il Covid: asintomatica con “un inizio di polmonite”

Ospite a Cartabianca, la conduttrice Simona Ventura si è mostrata pubblicamente dopo aver rinunciato alla partecipazione a Sanremo per via della positività al Coronavirus.

La padrona di casa Bianca Berlinguer l’ha accolta in collegamento nel suo studio, chiedendole innanzitutto di parlare dell’attuale condizione di salute. La conduttrice ha spiegato di essersi da poco sottoposta a un nuovo tampone e di essere in attesa del responso. La Ventura infatti è risultata positiva per ben 3 settimane e non ha mai manifestato alcun sintomo, tuttavia sotto consiglio di un’amica si è sottoposta a delle lastre mediche.

“Avevo un inizio polmonite al polmone destro” ha affermato la conduttrice, spiegando quanto mostrato dall’esame. “Quando tu ti ritrovi positiva non sai cosa fare- ha spiegato poi Simona- ci sono due modi credo: quello di aspettare se si è asintomatici e non prendere dei farmaci, ma io sono andata su quello più tosto che era quello di cominciare a fare una terapia farmacologica”. La conduttrice ha quindi elencato la serie di medicinali assunti, nonostante fosse asintomatica, spiegando proprio come grazie a questa terapia il principio di polmonite sia svanito.

L’opinione del viceministro Pierpaolo Sileri

Sentendo il racconto della sua ospite, la Berlinguer non ha potuto fare a meno di domandare un parere all’infettivologo Matteo Bassetti e al viceministro alla salute Pierpaolo Sileri, entrambi ospiti in collegamento. “Il paziente deve fare un’anamnesi e deve essere visitato”, ha affermato quest’ultimo, spiegando come non sempre i pazienti che vengono definiti asintomatici lo sono per davvero. “Il paziente deve essere visto! Ecco cos’è la visita domiciliare”, ha concluso il politico.

“Probabilmente questi tamponi antigenici rapidi creano anche delle confusioni” ha dichiarato la Ventura, intervenuta per spiegare come nei giorni precedenti a Sanremo si sia sottoposta quotidianamente a questo tipo di esame, risultando sempre negativa.

Simona ha quindi espresso la sua preoccupazione per la possibilità che in giro circolino soggetti positivi e asintomatici, risultati negativi al tampone antigenico.

“Non avranno un’attendibilità del 100% ma è un buon filtro, ha commentato tuttavia Sileri. Bassetti nel frattempo ha continuato a scuotere con disappunto la testa, senza mai esprimere la sua opinione.

Matteo Bassetti smentisce le affermazioni della Ventura

Finalmente interpellato da Bianca Berlinguer, anche l’infettivologo Matteo Bassetti ha preso la parola esprimendo a voce l’opinione che fino a quel momento aveva lasciato intendere solamente con i gesti. “Mi consenta di chiarire una cosa, perché secondo me come servizio pubblico lo dobbiamo ai telespettatori” ha iniziato calcando il piede di guerra contro la Ventura. Non esiste una profilassi del Covid, non possiamo parlare di profilassi– ha spiegato- un paziente è diverso dall’altro”.

“Quando ci sono i sintomi, evidentemente se non sono sintomi importanti– ha aggiunto- si curano con dei sintomatici, con degli anti-infiammatori.

Citando poi il cortisone e altri medicinali utilizzati da Simona Ventura, Bassetti ha voluto chiarirne le modalità di utilizzo. “Non bisogna utilizzarli troppo precocemente– ha spiegato- se diciamo queste cose alle persone noi stiamo facendo il male dei pazienti”.

Invitando a non fare una “profilassi unica” Bassetti ha continuato a contestare l’utilizzo dei farmaci da parte della Ventura e la sua scelta di parlare in televisione.

La risposta di Simona Ventura non piace all’infettivologo

Intervenuta in difesa della collega, la Berlinguer ha affermato “Simona Ventura l’ha fatto perché qualcuno gliel’ha data, non è che se l’è inventata. La stessa ospite è poi intervenuta, cercando di chiarire la sua situazione al medico.

“Professor Bassetti, sì, ha ragione, io ovviamente mi sono interfacciata con il mio medico” ha chiarito Simona. “Nessuno fa una colpa a lei, bisogna evitare però di dare delle informazioni non corretteha risposto prontamente l’infettivologo mantenendo ancora un tono pacato.

La successiva affermazione della Ventura tuttavia sembrerebbe aver aumentato ancora di più il livello di disapprovazione del medico. “Ho raccontato il mio caso, non è informazione non corretta, per lei non è corretto, però quando ci si trova lì sinceramente è dura!” ha infatti spiegato la conduttrice ricevendo una risposta molto dura da parte di Bassetti.

Lei fa la conduttrice di un programma televisivo, io faccio il medico

“No guardi scusi non è questione…lei fa la conduttrice di un programma televisivo, io faccio il medico, quindi se permette, ascolti quello che i medici dicono perché se no se facciamo fare ai conduttori televisivi i medici allora non va più bene!”. Questa la risposta dell’esperto che ha chiarito senza filtri la sua opinione.

“Ma io non ho fatto questo!” si è difesa immediatamente la Ventura, cercando nuovamente di chiarire la sua opinione sulla questione, ma venendo interrotta dal suo interlocutore.

“Io ho curato centinaia di persone e quello che hanno fatto con lei è sbagliato – ha sentenziato infine Bassetti- se lei non aveva i sintomi hanno fatto un errore!”. A non andare proprio a genio all’infettivologo sembrerebbe infatti essere la prescrizione delle cure a cui è stata sottoposta la donna.

Il medico ha concluso spiegando come il fatto che alla conduttrice sia stato diagnosticato un principio di polmonite non deve in realtà preoccupare, poiché ciò non corrisponde in realtà a una ben più grave embolia. “Ci sono persone che si cureranno in maniera privata, questo dobbiamo dirlo in un servizio pubblico”

Ognuno faccia il suo mestiere, io però farò la conduttrice ma ho diritto di parola e di parlare della mia esperienza!” ha voluto infine chiarire la Ventura, spiegando come non avesse assolutamente intenzione di fare falsa informazione.

Approfondisci

Game of Games di Simona Ventura posticipa la messa in onda: ecco quando inizia il programma

Simona Ventura esplode di rabbia mentre è in auto

Potrebbe interessarti