Cronaca

Denise Pipitone e Olesya Rostova, le scuse del conduttore russo: “Non avevamo idea”

Olesya Rostova non è, in via ufficiale, Denise Pipitone: poche ore dopo il programma il conduttore russo di Let them talk ha fatto le sue scuse alla famiglia
denise pipitone olesya rostova scuse conduttore tv

Si chiude un’altra pagina del caso Denise Pipitone che ha portato, purtroppo, un nuovo buco nell’acqua per le indagini e un nuovo dolore per Piera Maggio e Pietro Pulizzi, genitori della bambina scomparsa nel 2004. Ciò che ha fatto la differenza tra quest’ultimo sviluppo del caso e le altre occasioni in cui si era supposto di aver trovato la “vera” Denise, è stata l’esplosiva esposizione mediatica.

Denise Pipitone e Olesya Rostova: la nascita del caso mediatico

La ragazza su cui si è concentrata l’attenzione dei media e delle famiglie coinvolte, Olesya Rostova, ha fatto l’annuncio di ricerca della sua madre biologica attraverso un programma tv russo.

A quel punto, il programma, Let them talk, ha preso il controllo della situazione, gestendo le pratiche di confronto dei Dna tra le famiglie che si erano fatte avanti rivendicando una possibile parentela con Olesya. Ciò ha portato a una gestione della sfera emotiva delle persone coinvolte nel programma decisamente criticata, soprattutto dall’opinione pubblica italiana, che si è domandata (così come la famiglia di Denise) perché una situazione tanto delicata dovesse essere gestita nel contesto di una diretta televisiva.

Denise Pipitone e Olesya Rostova, le scuse del conduttore russo

Ora, dopo la notizia della non corrispondenza del gruppo sanguigno di Denise con quello di Olesya Rostova, il conduttore della trasmissione Dmitry Borisov ha voluto porgere le proprie scuse alla famiglia di Denise, dando alcune spiegazioni sul perché la situazione fosse stata gestita in un determinato modo. 

“Voglio scusarmi con i genitori di Denise per quello che è successo. Non avevamo idea che il caso di Olesya potesse ritrovarsi al centro di tanta attenzione in tutta Italia” ha detto il conduttore, in un video condiviso dalla pagina Instagram di Olesya Rostova:“Aspettavamo risultati dei test del Dna e il ritorno di Olesya a Mosca per continuare le ricerche.

Non avevamo il diritto di divulgare informazioni riservate senza il suo permesso. Quindi non appena è tornata ha acconsentito, facendo subito gli esami del gruppo sanguigno come richiesto dal rappresentante della signora Maggio“.

Il conduttore ha poi spiegato che la gestione di alcuni aspetti della vicenda erano in mano alla ragazza ed ai suoi avvocati: “Noi, come i media in Italia ci occupiamo solo della storia, per il resto tutte le decisioni vengono prese da Olesya e dai suoi rappresentanti legali”.

Denise Pipitone e Olesya Rostova, parla l’avvocato Giacomo Frazzitta

Il Corriere della Sera ha riportato le parole irate dell’avvocato Giacomo Frazzitta, il legale della famiglia di Denise, che ha raccontato alcuni retroscena della trasmissione: “A un tratto presenta un’altra ragazza e dice che è la sorella di Olesya annunciando che forse andranno insieme in Sicilia. Ma che ci dovrebbero venire a fare se fossero due sorelle e quindi insieme totalmente estranee alla vicenda di Denise?

Loro parlavano e sul megascreen compariva il mio faccione che rideva per le stupidaggini echeggiate in studio. Ovviamente non mi vedranno più in trasmissione. Ma, avendo promesso il no comment sul confronto dei gruppi sanguigni a trasmissione in corso, tengo fede”.

Potrebbe interessarti