carabinieri sgozza moglie e cane

Dramma a Rocchetta Nervina, comune dell’entroterra ligure in provincia di Ventimiglia. Un uomo di 82 anni avrebbe ucciso la moglie e il cane, sgozzando entrambi, per poi tornare a dormire sdraiandosi al fianco del cadavere devastato della donna.

I carabinieri sarebbero arrivati sul posto ed avrebbero trovato il cadavere della donna, colpito a morte da ferite da taglio: con ogni probabilità l’anziana, così come il cagnolino della coppia, sarebbe stata sgozzata.

Sgozza moglie e cane: forse una lite violenta la sera prima dell’omicidio

Fulvio e Tina (questi i nomi dei due coniugi) a quanto pare erano una coppia molto conosciuta e amata a Rocchetta Nervina: entrambi a casa (lui in pensione dopo una vita come alpino, lei casalinga), senza figli, con la sola compagnia della cagnetta Luna, non avevano mai avuto comportamenti che facessero sospettare un epilogo violento nelle loro vite.

Alcuni hanno parlato della possibilità che ieri sera la coppia abbia avuto un violento litigio, e che forse da questo sia sfociata la violenza omicida dell’uomo. Per ora però la dinamica dell’omicidio ed il movente sono tutt’altro che chiari.

Sgozza moglie e cane: le testimonianze in paese

La comunità di Rocchetta Nervina è sotto choc: chiunque conoscesse la coppia non può credere a quanto è accaduto.

Il Secolo XIX ha diffuso le interviste ad alcune persone residenti in Paese, che spiegano come di un delitto tanto truce non c’era stata alcuna avvisaglia: “Sono rimasta male perché eravamo vicini, con lei eravamo amici…io li vedevo poco, li ho visti qui sulla panchina, seduti…a volte ci vedevamo dalla finestra, ci salutavamo” ha raccontato una vicina di casa, che conosceva la coppia da anni e parla di scaramucce tipiche tra coniugi: “A volte sentivo qualche “parola”, ma come facciamo io e mio marito….”.

Un vigile urbano, invece, ha raccontato di come il fatto abbia sconvolto tutti i cittadini, che avevano visto la coppia in Chiesa solo il giorno prima, di domenica: “Sembra sia successo stamattina alle 6…assolutamente no, mai stato nulla che potesse far pensare a un gesto del genere…in paese sono tutti scioccati, ieri erano in chiesa come tutte le domeniche.

Un gesto assolutamente inaspettato”.