Franco Battiato: il racconto del fratello Michele sugli ultimi giorni

Nelle ore che seguono la morte di Franco Battiato, il mondo ha fame di ricordi e racconti, di aneddoti e immagini a ricordare uno dei geni indiscussi della musica e della cultura in Italia. Una fame che arriva da ancora più lontano, e che affonda le grinfie negli interrogativi – più e meno recenti – sul suo ritiro dalle scene, ormai dal 2017, e sull’alone di mistero intorno alla malattia che lo ha colpito. La sua famiglia ha sempre voluto mantenere la linea del più stretto riserbo, ma ora a parlare è Michele Battiato, fratello maggiore del cantautore, che con il suo racconto infrange il muro di silenzio sugli ultimi giorni del Maestro.

Franco Battiato: il fratello Michele racconta i suoi ultimi giorni

Franco Battiato è morto a 76 anni nella sua casa di Milo, in provincia di Catania, buen retiro che lo ha visto salutare la vita circondato dal calore e dalla protezione dei suoi affetti più cari. Dopo la sua scomparsa, sono riaffiorati gli interrogativi intorno alla malattia che lo avrebbe colpito diverso tempo fa, fino a costringerlo lontano dalle scene che, per decenni, ha inondato con la sua essenza.

Sulle sue condizioni di salute, la famiglia aveva mantenuto il massimo riserbo e oggi, poche ore dopo l’addio, il fratello maggiore, Michele Battiato, ha rotto il silenzio sugli ultimi giorni del Maestro.

Lo ha fatto con un racconto al Corriere della Sera in cui emerge il ritratto di un momento dolorosissimo, ma interamente vissuto nell’intimità di quella casa della sua Sicilia che Battiato tanto amava.

Michele Battiato rompe il silenzio sulla morte del cantautore

Le parole che Michele Battiato ha affidato ai microfoni del quotidiano arrivano a chiarire alcune domande sulla morte del cantautore, tra tutte, quella su come il Maestro abbia trascorso i suoi ultimi giorni: “Nelle ultime ore non ha capito, non c’era più, per sua fortuna avvolto da un coma profondo“.

Come riporta Il Corriere della Sera, famiglia e stretti collaboratori hanno accompagnato Franco Battiato nel suo ultimo viaggio, uniti intorno al suo letto anche nell’istante dell’addio. Con il Maestro anche Orazio Barbarino, il parroco di Linguaglossa, suo amico, contattato dalla famiglia nel pomeriggio di lunedì per l’estrema unzione.

Battiato si sarebbe spento così, senza avvertire i passi della fine, dopo una malattia degenerativa che, lentamente e inesorabilmente, ne avrebbe segnato l’ultima parentesi di vita.

Franco Battiato: l’ultimo compleanno

Nonostante l’aggravarsi delle sue condizioni, Franco Battiato sarebbe comunque riuscito a festeggiare il suo ultimo compleanno, 76 anni compiuti il 23 marzo scorso.

Si è arrivati a un deperimento organico (…), non si è accorto del trapasso“, avrebbe sottolineato il fratello Michele nel suo racconto al Corriere della Sera.

La famiglia dell’artista, nel ringraziare quanti hanno ricordato il cantautore con affetto, , riporta Adnkronos, ha fatto sapere che “le esequie si terranno in forma strettamente privata“.

Approfondisci:

Franco Battiato, l’addio commosso di Pippo Baudo e altri grandi di musica e spettacolo

Franco Battiato: il ricordo di Iva Zanicchi e la rivelazione della cantante