Vaccino, verso l'immunità di gregge a settembre: le Regioni che potrebbero raggiungerla in anticipo

I progressi della campagna vaccinale permettono già di ipotizzare le date in cui sarà raggiunta l’immunità di gregge. Le Regioni non taglieranno questo traguardo insieme e secondo le proiezioni la Campania sarebbe in testa. Il fattore cruciale, in tutti i casi, sarà l’adesione dei cittadini.

La classifica delle Regioni e le date ipotizzate per il raggiungimento dell’immunità.

Vaccino, la Campania è la Regione più giovane che potrebbe immunizzarsi per prima

Per Francesco Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid, l’obiettivo della campagna vaccinale è immunizzare l’80% della popolazione entro settembre.

Per raggiungere il 70%, in base alle proiezioni di Lab24, potrebbero essere sufficienti solo 89 giorni, dunque entro la data del 4 settembre.

In testa alla classifica, la prima a raggiungere l’immunità di gregge sarebbe la Campania il 20 agosto, nonostante sia tra le Regioni che entreranno in fascia bianca solo il 21 giugno. È lo stesso governatore Vincenzo De Luca a parlarne in una diretta Facebook: “La Campania è la prima Regione d’Italia per i risultati anti-Covid, la prima Regione per l’occupazione bassa di terapie intensive e siamo avanti a tutti per il numero dei decessi, il più basso”.

La Campania è infatti la Regione più giovane, con il 30% della popolazione che ha tra i 16 e i 40 anni (contro il 26,5% della Lombardia, il 25,8% del Veneto e il 26,7% del Lazio), e pertanto avrebbe richiesto un’anticipazione dei vaccini da somministrare alla popolazione studentesca.

Vaccino: le Regioni che potrebbero immunizzarsi entro agosto

A seguire nella classifica ci sarebbero la Lombardia e l’Abruzzo, che potrebbero raggiungere l’obiettivo di immunizzare il 70% della popolazione entro il 24 agosto, seguite da Puglia (26 agosto), Molise (29 agosto) e infine il Lazio (30 agosto).

Fra queste Regioni, il Molise è passato per primo in fascia bianca il 1° giugno ed è stato seguito dall’Abruzzo il 7 giugno. Le altre invece passeranno in fascia bianca il 14 giugno.

Vaccino: immunità di gregge a settembre per le altre Regioni

Per i primi giorni di settembre sono attesi i risultati di immunità di gregge dalle seguenti Regioni: Basilicata (1 settembre), Friuli Venezia Giulia e Marche (4 settembre). La media nazionale si attesta invece intorno a metà di settembre, quando si immunizzeranno le altre Regioni tra cui anche il Piemonte e il Veneto (20 settembre). Per Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, le vaccinazioni in azienda saranno fondamentali per raggiungere il target di 40.000 dosi quotidiane.

Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, è invece ottimista grazie alla forte adesione della popolazione più giovane. Dal Veneto arriva anche la decisione di rinunciare agli Open Day per le somministrazioni di AstraZeneca e Johnson&Johnson, secondo le direttive dell’Aifa che prescriverebbero tali vaccini solo per gli over 60.

Vaccino, il caso del Trentino

A chiudere la classifica sarebbe invece il Trentino che taglierebbe il traguardo dell’immunità di gregge il 4 ottobre.

A penalizzare la Regione potrebbe essere la bassa somministrazione del vaccino AstraZeneca, inferiore del 20% alla media nazionale ma anche il calo di dosi inoculate, inferiore dell’8% rispetto alla media nazionale.