Orietta Berti da regina della canzone a

Tutti parlano di Orietta che proprio in questo momento si trova in trend dappertutto dopo la pubblicazione del suo singolo Mille, frutto della collaborazione della stessa Berti insieme a Fedez e Achille Lauro. Orietta Berti, protagonista indiscussa della canzone italiana degli anni ‘60 e ‘70 ha infatti proprio recentemente conquistato anche il pubblico più giovane con la sua simpatia e la sua autoironia. Dopo il Festival di Sanremo, il popolo dei social l’ha addirittura eletta “regina” per via dei tanti momenti esilaranti e delle svariate gaffe che hanno fatto sorridere il pubblico dell’Ariston.

Orietta Berti e la gaffe dei “Naziskin”

Una gaffe su tutte ha fatto letteralmente il giro del web. In un’intervista rilasciata per il magazine Le Rane, viene chiesto a Orietta con chi avrebbe il piacere di duettare tra gli altri cantanti in gara come lei nella 71esima edizione del Festival. La cantante di Fin che la barca va risponde storpiando completamente i nomi di due famosi artisti. Ermal Meta si trasforma in Ermal Metal e, gaffe più eclatante, il nome del giovane gruppo rock dei Maneskin diventa nientemeno che i “Naziskin“. Tutti i social non si sono risparmiati nella creazione di meme, post, video e fotomontaggi che immortalassero questo errore della Berti, naturalmente fatto senza alcuna malizia ma dettato solo dall’emozione.

Orietta Berti inseguita dalla polizia, poi allaga il bagno

E il repertorio di gaffe della regina della musica italiana non finisce mica qui. Sempre durante il Festival, “un’Orietta fuorilegge” ha raccontato di essere stata inseguita dalla polizia per aver violato il coprifuoco. “Erano le 22:00 – spiegava la Berti a Che Tempo che Fa – io da Bordighera sono andata a ritirare gli abiti all’hotel Globo. 3 macchine mi hanno inseguita e fermata”. A Verissimo, invece, aveva raccontato di aver quasi allagato la camera dell’albergo: “Mi hanno regalato i fiori, non avevo un vaso e li ho messi dentro al lavandino.

Quando son tornata c’era tutta l’acqua nel corridoio. Tutta notte ho lavorato con gli asciugamani a strizzare l’acqua”. Inoltre, Orietta ha regalato un altro momento esilarante raccontando di quando durante le prove stava addirittura per perdere i pantaloni e sperava che non le ricapitasse durante l’esibizione vera e propria.

Orietta Berti e la gaffe di “Baby Gay”

Se Sanremo ha plasmato una versione di Orietta decisamente divertente, le sue disavventure non si sono certo arrestate lì.

Ospite del nuovo programma di Enrico Papi, Name that tune-Indovina la canzone, Orietta doveva presentare il conduttore nei panni di Baby K. Arrivato il suo momento, la cantante esordisce con: “Amici carissimi, abbiamo sul palco Baby Gay con Playa”. Naturalmente tutti scoppiano in grasse risate e ai tentativi degli altri concorrenti di correggere Orietta, lei aveva risposto: “E io che ho detto? Come si chiama questa qua?”.