via obbligo mascherine quando

Nuove Regioni sono entrate in zona bianca lunedì 14 giugno, mentre le altre dovrebbero fare il proprio ingresso il 21 giugno, data in cui sarà anche abolito il coprifuoco. Sono quindi in molti gli italiani che si domandano se sia ancora obbligatorio l’uso della mascherina all’aperto in zona bianca.

Le risposte della comunità scientifica, tuttavia, non sono sempre concordi.

Obbligo mascherine: cosa dice il Governo

Al momento, tra le FAQ del Governo si legge quanto abbiamo già imparato a conoscere nel corso del 2020: le mascherine sono obbligatorie sia all’aperto sia al chiuso se si è “in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente”.

Come già sappiamo, sono esclusi da questo obbligo i “bambini sotto i 6 anni di età; persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina; operatori o persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina (per esempio: chi debba interloquire nella L.I.S. con persona non udente)”. Non vi sono quindi date fornite dal Governo, e il motivo è legato ai risultati che si conseguiranno con la campagna vaccinale.

Obbligo mascherine all’aperto: i pareri più cauti

Per Stefano Vella, docente di Salute globale all’università Cattolica di Roma, infettivologo ed ex presidente dell’Aifa: “La mascherina all’aperto va portata e per il momento sono contrario a togliere l’obbligo“. Naturalmente: “Se si è soli, immagino al mare o in un bosco, è chiaro che si può togliere. Ma se eliminiamo troppo presto l’obbligo, c’è il rischio che nessuno la indossi più. Vedo già oggi molti che non la portano“, ha spiegato all’Adnkronos Salute.

Per Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, si potrà pensare di togliere la mascherina all’aperto quando saranno raggiunti i 30 milioni, ovvero la metà della popolazione target, con almeno una dose di vaccino”, dopodiché “bisognerà aspettare 3 settimane per avere una buona protezione: allora è chiaro che anche la mascherina all’aperto dove non c’è assembramento credo sia sensato mettersela in tasca e rimettersela in faccia quando c’è assembramento e rischio” si è espresso durante 24 Mattino su Radio 24.

I dati attuali parlano di circa 14.000.000 italiani che hanno completato il ciclo di vaccinazione, e altri 15.000.000 che hanno ricevuto la prima dose.

Obbligo mascherine all’aperto: la variante Delta

Per Andrea Costa, sottosegretario al Ministero della Salute, agosto è il mese più probabile per eliminare quest’obbligo. A Restart 264 si è detto “convinto perché dobbiamo dare prospettive ai cittadini, può servire da stimolo verso la ripresa e verso la fiducia per il piano vaccinale”. Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, richiama l’attenzione sulla circolazione della variante Delta: “Direi di proseguire con la misura della mascherina in modo da essere maggiormente protetti“, poiché “Ancora non sappiamo quale sarà l’evoluzione della diffusione di questa variante“.

Obbligo mascherine all’aperto: cosa succede in Europa

Nel frattempo, in Europa si ragiona per accelerare i tempi: in Francia si ipotizza di eliminare l’obbligo della mascherina a partire dal 30 giugno, e anche il ministro della Sanità tedesco, Jens Spahn, ha aperto alla possibilità di un progressivo allentamento di tale obbligo. Su questa scia di ottimismo di esprime all’Adnkronos Salute anche Filippo Anelli, presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici: “Credo che entro fine mese si possa ragionare sullo stop all’obbligo della mascherina all’aperto.

Sono ottimista, soprattutto in quelle Regioni in zona bianca dove i casi sono davvero pochi“. Secondo Anelli, infatti, “C’è un miglioramento epidemiologico evidente e siamo in una fase in cui abbiamo un abbattimento della mortalità dei nuovi casi“.

La risposta all’obbligo della mascherina si rivela dunque più complessa del previsto.

Approfondisci

Vaccino, verso l’immunità di gregge a settembre: le Regioni che potrebbero raggiungerla in anticipo

Vaccino Covid-19: cosa cambia dal 3 giugno, prenotazione e stop alle fasce d’età