Domenica Live torna a settembre: Barbara d'Urso resiste alla presunta sostituzione con Lorella Cuccarini

Niente e nessuno può arrestare Carmelita: nonostante il chiacchiericcio fitto fitto sul suo presunto abbandono di Mediaset, Barbara d’Urso sembra destinata a non perdere le redini dei suoi cavalli di battaglia. Ultimamente si era chiacchierato a lungo del suo declino, la d’Urso avrebbe ben saldi i piedi in quel di Cologno Monzese e non sembra affatto destinata a farsi da parte in favore di colleghi.

Barbara d’Urso, la resistenza: il ritorno a settembre con Domenica Live

Sicuramente quest’anno è stato meno soddisfacente dei precedenti in termini di share ma c’è da dire che Barbara d’Urso aveva abituato i vertici a risultati quasi del tutto inarrivabili per i suoi colleghi.

Tuttavia, il calo si era fatto sentire tanto che parlando di un programma di punta per Mediaset come Live – Non è la d’Urso, il talk show della domenica sera si è visto serrare i battenti ancor prima della fine d’ufficio.

Barbara d’Urso padrona della domenica: il pettegolezzo su Lorella Cuccarini

Così, amareggiata, la d’Urso sembrava aver iniziato una lenta ritirata che chiamava in causa anche la sua Domenica In, destinata ad essere la prossima a finire nel tritacarta. Nonostante i pettegolezzi su un eventuale subentro di Stefano De Martino in coppia con Lorella Cuccarini al suo posto, la domenica pomeriggio, pare che Barbara d’Urso non sia affatto intenzionata a cedere il passo lasciando il suo talk domenicale in mano a terzi.

Le ultime “nuove” su di lei parlano di un quasi certo ritorno con Domenica Live a settembre, come d’altronde aveva preannunciato lei stessa salutando il pubblico a casa nel corso dell’ultima puntata di questa stagione andata in onda lo scorso 23 maggio.

Domenica Live: cosa cambierà da settembre

L’unico cambiamento che potrebbe per certi versi influenzare il ritorno della d’Urso la domenica pomeriggio di Canale5 sarebbe un eventuale ridimensionamento del contenitore domenicale: Domenica Live potrebbe di fatto venire accorciata nel suo secondo blocco per lasciare spazio ad un nuovo format che andrà a inserirsi nel palinsesto a cavallo della fascia preserale.

Diverso invece l’epilogo che attende Live – Non è la d’Urso che, come dicevamo, spenti i riflettori con largo anticipo rispetto alla data di fine, sembra non vedrà per il momento alcun ritorno in agenda.