Marco Liorni, con le mani spalancate, di tre quarti

Marco Liorni è noto al grande pubblico come conduttore e giornalista, ma forse non tutti sanno che è anche marito e padre di ben 3 figli. Proprio il ruolo di genitore l’ha portato a vivere in prima persona un episodio avvenuto nella classe di una delle sue figlie, che ha voluto raccontare ai suoi follower di Instagram. Il conduttore ha riportato la lettera scritta da uno dei professori della liceale, per salutare lei e i suoi compagni in vista di un trasferimento, ringraziandolo pubblicamente per il lavoro svolto.

Marco Liorni papà: l’altra faccia del conduttore

Classe 1965, Marco Liorni è uno dei conduttori più amati dal pubblico italiano.

Il successo televisivo è arrivato per lui nel 1996, con la trasmissione Mediaset Verissimo, seguita poi da Angeli, il Grande Fratello e molti altri programmi. Non tutti forse sanno che Liorni è padre di ben tre figli. Il primo si chiama Niccolò ed è nato dal matrimonio con la sua prima moglie, concluso nel 1997. Emma e Viola sono invece le figlie avute con la seconda compagna, Giovanna Astolfi, incontrata nel ’97 e sposata nel 2014. Benché non sia nota l’età delle due ragazze, un post recente del conduttore rende noto che almeno una delle due frequenta attualmente il liceo.

Liorni ha infatti condiviso su Instagram la lettera di addio di uno dei professori della figlia, che ha salutato lei e i suoi compagni in vista del trasferimento in una nuova scuola.

Marco Liorni e la lettera del professore di sua figlia

Pochi giorni fa, Marco Liorni ha condiviso un post molto speciale sul suo profilo Instagram, condividendo con i suoi fan il messaggio scritto da uno degli insegnanti di sua figlia al termine dell’anno scolastico. Il professore Salvatore Russo ha infatti salutato tutti i suoi allievi dell’istituto superiore frequentato dalla ragazza, prima di trasferirsi nella sua regione di origine, per assumere un nuovo incarico.

Miei carissimi ragazzi inizia il docente- affido a questo messaggio tutto un mondo di pensieri e sentimenti che mi agitano e che voglio compartire con Voi.

L’insegnante continua poi parlando con sincerità ai suoi giovani lettori, ricordando loro le difficoltà vissute per via della perdita del padre e per il precario stato di salute della madre, della quale ha dovuto cercare di occuparsi a distanza. Tutto ciò mi ha addotto, dopo una lunga e travagliata riflessione, a fare richiesta di trasferimento per tornare nella mia Sicilia annuncia agli allievi con rammarico.

Il ringraziamento del professore della figlia di Marco Liorni

Pur dicendosi contento di poter tornare nella sua amata regione, il professore ammette il dispiacere per la separazione dai ragazzi del liceo. “Sento che mi mancano già i vostri volti, le vostre risate, il vostro impegno e persino le vostre bizzarrie rivela ringraziando tutti gli allievi. Porterò nel cuore le tante esperienze vissute con Voi aggiunge poi, spiegando di sperare di poter continuare a mantenere i contatti con loro nonostante la distanza.

“Ricordatevi quello che Vi ho detto sempre– conclude il docente- non ci sono ex studenti, come non ci sono ex figli; dunque io ci sarò sempre Per Voi, se e quando ne avrete bisogno e accoglierò con gioia ogni Vostro nuovo messaggio.

“Un grande abbraccio” scrive infine firmando la sua commovente lettera agli allievi.

Marco Liorni: la reazione alla lettera del professore

L’emozione suscitata dalle parole del professore dev’essere stata così elevata per la figlia di Marco Liorni da portarla a mostrare il messaggio al padre. Quest’ultimo non è a sua volta riuscito a rimanere indifferente alle frasi del docente, al punto da decidere di condividere il suo discorso finale con quante più persone possibili.

Grazie Professor Russo. Per questa lettera. Per quello che trasmesso a mia figlia e a tutti i suoi allievi commenta Liorni immaginando di parlare direttamente all’insegnante. “Ci ha emozionato e dato forza con queste parole che spero tutti gli insegnanti sentano come le proprie. Siete fondamentali per aiutare i nostri figli che hanno grande bisogno di esempi anche fra i loro insegnanti, che hanno bisogno soprattutto di sentire l’amore dei propri ‘maestri’; e che hanno bisogno di sapere, di formarsi, ma ancora prima di trovarsi in un ambiente educativo, nel senso più bello del termine aggiunge.

La riflessione di Marco Liorni sulla scuola

Proprio riflettendo sul ruolo del professore della figlia, Liorni condivide la sua opinione sul ruolo ricoperto dalla scuola nella vita degli allievi. “Una scuola che fa di tutto perché ciascun alunno si senta accolto fino in fondo, con le sue fragilità e con i punti di forza che ha dentro di sé e che possono venire fuori se la scuola li accoglie fino in fondo scrive pensando ai bisogni dei più giovani. “Pronta ad aiutarli a tirar fuori il proprio sé aggiunge- che educhi, appunto”.

Marco Liorni ringrazia il professore della figlia

Prima di concludere il suo messaggio, Liorni ringrazia personalmente il professore della figlia, rendendo nota ai suoi follower l’importanza del ruolo ricoperto. Lei ha fatto sentire i suoi alunni amati. Lei ha trasmesso loro passione, amore, per le materie che ha insegnato” dichiara infatti rivolgendosi direttamente all’insegnante.
“Purtroppo non sempre incontriamo insegnanti così: ce ne sono di sfiduciati, parecchi; non possiamo più aspettare: sono i ‘nostri’ insegnanti, sono quelli che trascorrono più tempo con loro, tempo prezioso per i nostri ragazzi e per il futuro del nostro Paese
conclude infine riflettendo più in generale sulla rilevanza dell’istruzione per le nuove generazioni.