stop alle mascherine all'aperto da luglio

L’Italia marcia spedita verso un’estate con il minor numero possibile di restrizioni, mascherina anti-Covid inclusa. Nel corso dell’ultimo anno e mezzo è diventato un oggetto imprescindibile della quotidianità, ma a breve potrebbe non essere più obbligatorio indossarla all’aperto. A far ben sperare sono le parole del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.

Mascherine all’aperto, stop all’obbligo da luglio: per Sileri “ora ci siamo”

Serviranno probabilmente molti anni per scrollarci di dosso la sensazione di non indossare più una mascherina mentre giriamo per le vie di una città affollata, solo una delle barriere psicologiche che il Covid-19 ha innalzato in questi ultimi 16 mesi di pandemia.

Eppure, adesso potremmo davvero esserci. Il sottosegretario Sileri, durante un’intervento a Radio Cusano Campus ripreso da numerose fonti, ha infatti dichiarato: “Tempo fa ho detto che avremmo potuto mettere nel taschino la mascherina all’aperto quando saremmo arrivati a metà della popolazione vaccinata, ora ci siamo. Dai primi di luglio sarebbe opportuno far cadere l’obbligo“.

In effetti, poche settimane fa si era iniziato a fare i calcoli, vaccini alla mano, con quando avremmo potuto fare a meno della mascherina all’aperto.

Lo stesso Sileri aveva posto l’asticella a 30 milioni di italiani vaccinati e dopo l’accelerata degli ultimi due mesi l’obiettivo è alla portata. “È da mesi che aspettiamo questo momento e adesso che i numeri ci dicono che stiamo superando la crisi sanitaria bisogna accelerare – ha scritto Di Maio su Facebook – Pian piano stiamo riconquistando tutti i nostri spazi e le nostre libertà. Qualche mese fa sembrava impossibile, ora invece finalmente vediamo la luce“.

Mascherina, resta l’obbligo per i viaggi in aereo

La questione mascherina si lega strettamente alla prossima estate di viaggi e turismo.

A breve entrerà in vigore il Green Pass, mentre è notizia di oggi che l’Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) e la Easa (Agenzia Europea per la sicurezza aerea) hanno aggiornato le raccomandazioni per chi ha in programma viaggi in aereo. In linea con quanto filtrato in queste ultime settimane, ai cittadini europei vaccinati o che hanno avuto il Covid negli ultimi 6 mesi non sarà richiesto né il test né la quarantena, a meno che non si provenga da aree ad alto rischio per le varianti. Resta l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza di un metro nelle situazioni richieste e di tenere la mascherina indossata in aeroporto e sul volo.