Nicola e Alberto Matano

Una bellissima notizia questa mattina quando la Prefettura di Firenze ha reso noto che il piccolo Nicola, scomparso nella notte tra lunedì e martedì, è stato ritrovato vivo. Nicola si trovava in un burrone, a circa tre chilometri da casa, ed è in buone condizioni. In queste ore verrà visitato per verificare le sue condizioni di salute. A ritrovarlo è stato un giornalista della Rai, Giuseppe Di Tommaso: stava salendo verso la casa quando ha udito dei lamenti, a quel punto un carabiniere s’è calato nel burrone per salvarlo.

Nicola, ritrovato vivo: il racconto di Alberto Matano

Alberto Matano ha raccontato all’AdnKronos i dettagli del ritrovamento del giornalista Rai: “Ha sentito dei lamenti e si è sporto vedendo il bimbo“, ha spiegato il giornalista.

Il piccolo Nicola Tanturli è stato ritrovato da Giuseppe Di Tommaso, uno dei nostri inviati de la ‘Vita in Diretta’. Era lì che stava girando insieme alla troupe immaginando il percorso che il bambino avesse potuto fare da casa. Lui era da solo perché la troupe era rimasta indietro, ha sentito dei lamenti si è sporto e in una scarpata ha trovato il piccolo“, un ritrovamento fortunato che ha visto poi l’intervento dei carabinieri. “A quel punto non prendendo il telefono Di Tommaso è corso indietro, ha chiamato i carabinieri e li ha aiutati a tirarlo fuori dalla scarpata“, ha aggiunto Matano ricostruendo quei momenti concitati.

L’ho sentito tra le emozioni, le lacrime e la gioia, mi ha chiamato e mi ha detto: ‘È Vivo, è vivo!’“.

Nicola, ritrovato vivo: le prime foto

È un momento di grande commozione anche per le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, i volontari e il soccorso alpino che stavano cercando senza sosta il piccolo ormai da ore. I carabinieri hanno subito condiviso un’immagine del piccolo suo loro profili social per condividere la gioia del ritrovamento.

A recuperare il piccolo dalla scarpata in cui era finito è stato il Luogotenente Danilo Ciccarelli, Comandante della Stazione dei carabinieri Scarperia. Il militare si è calato a 25 metri e quando ha recuperato Nicola il piccolo ha subito chiesto della mamma.