Cronaca

Raffaella Carrà: la storia d’amore con Sergio Iapino, l’ex compagno che ha dato il triste annuncio della morte

Raffaella Carrà ha collaborato a lungo con Sergio Iapino, coreografo di tante sue trasmissioni e suo ex compagno
Raffaella Carrà: la storia d'amore con Sergio Japino

La morte di Raffaella Carrà ha sconvolto il mondo dello spettacolo italiano e non solo, e in tanti ora guardano ai successi e alla sua storia, dentro e oltre il set dei suoi incredibili capitoli di musica e televisione. Per anni, al suo fianco nel lavoro e nella vita privata, Sergio Iapino, ex compagno che ha dato il triste annuncio della sua scomparsa, avvenuta all’età di 78 anni.

Raffaella Carrà: la storia d’amore con Sergio Iapino

Raffaella Carrà e Sergio Iapino sono stati uniti sul set delle più grandi trasmissioni dell’artista e anche oltre i riflettori.

La loro è stata una storia d’amore vissuta al riparo da occhi indiscreti, nel più intimo riserbo, ma sempre capace di far sognare e alimentare l’immagine di un sodalizio perfetto che è andato oltre le luci del successo. Un sentimento forte e importante che, con il tempo, si sarebbe trasformato in un rapporto d’affetto profondo e inossidabile.

Sergio Iapino ha lavorato come coreografo per Pronto, Raffaella?, programma che ha segnato l’esordio di un legame artistico che li ha poi portati a collaborare, per tanto tempo, in alcune importanti produzioni televisive.

La loro relazione sarebbe finita negli anni ’90, ma non la voglia di viversi come amici e compagni di viaggio nel mondo del piccolo schermo.

Iapino è stato regista e coautore di molte trasmissioni della Carrà, tra cui lo storico successo di Carràmba! che sorpresa e Carràmba! che fortuna, che avevano segnato il grande ritorno dell’artista alla televisione italiana dopo un lungo periodo trascorso in Spagna. Nel 2019, Raffaella Carrà e Sergio Iapino ancora insieme: lui alla regia e lei al timone di A raccontare comincia tu.

Sergio Iapino e la morte di Raffaella Carrà

L’annuncio della morte di Raffaella Carrà è stato dato proprio da Sergio Iapino, unitosi al dolore dei nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni: “Raffaella ci ha lasciati.

Una malattia ha attaccato il suo corpo. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”. La stella dello spettacolo si è spenta a 78 anni, dopo una malattia contro cui si sarebbe trovata a combattere da tempo prima della morte.

A Tv Sorrisi e Canzoni, in una intervista, Iapino aveva descritto il loro primo incontro, nel 1980, e l’evoluzione del loro rapporto dopo la fine della storia d’amore.

Facevo con lei un romantico passo a due per insegnarlo a un altro. Accadde lì: ci siamo guardati negli occhi ed è scattata la scintilla“.

Il nostro rapporto di lavoro migliora ogni giorno – aveva aggiunto il regista, sottolineando come il loro legame fosse persino migliorato dopo la rottura –. Raffaella e io siamo legati nell’anima, siamo più che fratelli, abbiamo lo stesso sangue, non so come dire… Una normale storia d’amore è molto piccola rispetto a quella che viviamo noi“.

Potrebbe interessarti