Hunger Games Il canto della rivolta - Parte 1

Martedì 6 luglio 2021 inizia la parte finale del ciclo che Italia1 ha dedicato alla fortunata saga campione di incassi di Hunger games. La prima parte del terzo capitolo dal titolo Hunger Games – il canto della rivolta andrà in onda a partire dalle 21:20 sul canale Mediaset e preparerà i telespettatori al grand finale che andrà in onda il giorno dopo sempre su Italia1. La trama, il cast e le curiosità della pellicola con Jennifer Lawrence.

Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1: il cast del film

Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1 (dal titolo in lingua originale di The Hunger Games: Mockingjay – Part 1) è un film del 2014 diretto da Francis Lawrence, già autore del secondo film e curatore anche dell’ultiimo capitolo.

La terza pellicola, come l’intera saga, è la trasposizione cinematografica della serie di romanzi di fantascienza ambientati in un futuro distopico scritti da Suzanne Collins, scrittrice ricordata maggiormente proprio per queste opere.

Il cast del terzo film è pressoché identico agli altri due vedremo nuovamente Katniss Everdeen, il tenace tributo intorno al quale ruota tutta la saga, interpretata come sempre dall’attrice Jennifer Lawrence. Affianco al suo personaggio ci sarà di nuovo quello interpretato da Josh Hutcherson, quel Peeta Mellark con il quale ha condiviso l’esperienza ai giochi e con il quale dovrà gestire un particolare rapporto, ed ancora una volta l’attore Liam Hemsworth, nei panni sempre di Gale Hawthorn.

Gli altri componenti del cast stellare sono Julienne Moore, l’attrice premio Oscar, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, il compianto Philip Seymour Hoffman e Donald Sutherland nei panni dell’antagonista principale della storia.

Hunger Games – La ragazza di fuoco e Hunger games: la trama ed il cast del film.

Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1: la trama della pellicola

La storia riparte da dove era finita nel secondo capitolo quando Katniss Everdeen aveva distrutto l’arena dei speciali settantacinquesimi Hunger Games.

Ora si trova nel Distretto 13, che tutti credevano ormai sparito, in stato confusionale ed alle prese con l’elezione ad ormai simbolo della rivolta grazie alle sue gesta da parte della presidente del distretto.

La ghindaia imitatrice inizialmente rifiuta però di essere vista come il simbolo della rivolta ed inizialmente non accetta il suo ruolo. Con il tempo però si farà convincere dagli amici intorno a lei e dagli atti sconcertanti che il capo di Panem sta mettendo in atto per tutto il Paese con l’intento di sgominare le sommosse e mettere fine alle gesta di Katniss.

Il Presidente Coriolanus Snow ha tra le mani anche un asso da giocare: tiene infatti prigioniero Peeta, che userà per i suoi ricatti per sedare le sommosse.

La ragazza diventerà dunque il simbolo della rivolta grazie anche ad alcuni video promozionali che gireranno in tutti i distretti e avrà come obiettivo quello di salvare sia Peeta che l’intera Panem in una marcia di avvicinamento al centro dello Stato lunga ben 2 film.