Cronaca

Vaccini, boom di prenotazioni per il green pass obbligatorio. Figliuolo: “Aumento dal 15 al 200%”

Il commissario straordinario per l'emergenza Covid, generale Figliuolo, fa il punto della situazione sul boom prenotazioni per il vaccino
boom di vaccini e prenotazioni per il green pass

Con l’orizzonte del green pass obbligatorio, è boom di prenotazioni per i vaccini anti-Covid in tutto il Paese. Lo rende noto il commissario per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, che fa il punto della situazione italiana sul fronte della campagna vaccinale in corso. E in tanti parlano di “effetto Draghi”: a incidere maggiormente sul sensibile incremento delle richieste sarebbe proprio la politica dell’attuale esecutivo in materia di emergenza Coronavirus, traino dell’aumento dal 15 al 200% registrato negli ultimi giorni.

Vaccini, boom di prenotazioni per il green pass obbligatorio

Poche ore dopo la notizia del green pass obbligatorio dal prossimo 6 agosto, sarebbe scattata una vera e propria corsa ai vaccini in tutta Italia.

È quello che molti chiamano “effetto Draghi” sulle prenotazioni, raddoppiate in diverse regioni con un dato eclatante che riguarda il Friuli Venezia Giulia: +6.000%.

A fare il punto della situazione è il commissario straordinario all’emergenza Covid, Figliuolo, nel corso di una intervista rilasciata al Tg5 in cui si è parlato di un’impennata di richieste, nelle ultime 24 ore, di circa 250mila: “Abbiamo effettivamente registrato un boom delle prenotazioni che va da un +15% a +200% distribuito su tutte le regioni“.

Boom prenotazioni vaccini, Figliuolo: “Dato molto confortante

Il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo ha sottolineato che attualmente, nella nazione, si sta procedendo con circa 500mila vaccinazioni al giorno. Nelle ultime ore, riporta Ansa, oltre 150mila italiani si sarebbero collegati ai portali regionali per prenotare la prima dose di vaccino per accedere al green pass, obbligatorio dal prossimo 6 agosto.

Figliuolo parla di “dato molto confortante”, a margine dell’appello del premier Mario Draghi a vaccinarsi il prima possibile. La scelta del Governo avrebbe prodotto l’effetto sperato: incentivare la vaccinazione e scongiurare lo spettro di nuove chiusure. “In poche settimane sono state oltre 40 milioni il numero di certificazioni verdi scaricate dagli italiani. Un numero assolutamente significativo, importante“, ha sottolineato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Potrebbe interessarti