Cronaca Nera

Laura Ziliani: tutti gli indizi sembrano confermare che il corpo sia suo, ma il mistero si infittisce

Sono diversi gli elementi misteriosi che ruotano intorno alla scomparsa della donna e al ritrovamento dei resti
Laura Ziliani: tutti i misteri del caso

Continuano le indagini sulla scomparsa e presunta morte di Laura Ziliani, ex vigilessa di Temù scomparsa dallo scorso 8 maggio dopo, stando all’ipotesi iniziale, essersi avventurata per un’escursione in montagna.

Immediato l’avvio delle ricerche, che il 23 maggio hanno portato al ritrovamento di una sola scarpa. Successivamente, l’inserimento nel registro degli indagati di due delle tre figlie e del fidanzato della maggiore, con l’ipotesi di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Non ci sono state tracce né dei resti né di Laura Ziliani, fino allo scorso 8 agosto quando un corpo è stato ritrovato vicino al fiume Oglio, 500 metri più in là rispetto a dove un turista aveva ritrovato la scarpa.

Il mistero però si infittisce, è vero che si tratta del corpo di una donna, ma se la procura sembra non avere dubbi, solo l‘esame del DNA, darà la conferma ufficiale.

Laura Ziliani: i punti che non tornano

Manca ancora la conferma definitiva se quei resti ritrovati nel fiume Oglio siano effettivamente di Laura Ziliani, ma gli investigatori non hanno dubbi a riguardo.

I resti rivenuti nel fiume Oglio erano in avanzato stato di decomposizione ma, dal primo esame sul corpo, sarebbero emersi elementi misteriosi. Innanzitutto la donna pare indossasse abiti intimi, una vestaglia, come si legge su Il Giorno, e non un abbigliamento adatto alle escursioni. Inoltre, pare che il corpo sia stato sepolto per diverso tempo sotto uno strato spesso di limo del fiume; è stato proprio l’Oglio a rimuoverlo permettendo al corpo di essere ritrovato.

L’ipotesi della sepoltura del corpo di Laura Ziliani

Tra le ipotesi su cosa sia successo ai resti ritrovati vicino all’Oglio, che si presume essere quello di Laura Ziliani, c’è quella che il corpo sia stato sepolto da qualcuno che conosceva la zona.

Senza l’autopsia, però, ogi ipotesi risulterebbe vana; occorre attendere quindi l’esito dell’esame autoptico che non arriverà, molto probabilmente, prima della fine della settimana per capire anche se, a causare la morte della donna ritrovata sia stato omicidio o altro.

Potrebbe interessarti