Politica

Attentato incendiario alla tenuta presidenziale di Castelporziano: le parole di Sergio Mattarella

Attentato incendiario alla tenuta presidenziale di Castelporziano. Sergio Mattarella ha già condannato quanto appena accaduto. Alla tenuta è scoppiato un incendio
mattarella

È successo tutto questa mattina quando, poco dopo le ore 6, alcuni piromani di cui non si conosce l’identità, hanno gettato degli inneschi accesi oltre il muro di cinta della tenuta presidenziale di Castelporziano, in via Pratica di Mare. Nella residenza estiva del capo dello Stato avrebbero preso fuori alcuni alberi e anche una parte di macchia mediterranea. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha condannato l’episodio e ringraziato chi è intervenuto e ha impedito alla situazione di precipitare velocemente.

Attentato incendiario nella residenza estiva di Mattarella

Alcuni piromani hanno acceso alcuni inneschi e li hanno buttati oltre il muro di cinta della residenza estiva del capo dello Stato.

Immediatamente hanno preso fuoco alcuni alberi, piccola porzione di macchia mediterranea e degli arbusti. La situazione sarebbe potuta peggiorare velocemente, ma alcuni cittadini hanno avvisato i vigili del fuoco appena si sono accorti di cosa stava accadendo. Sul posto, a quel punto, sono arrivate anche le squadre dei carabinieri forestali e dei vigili del fuoco in forza nella tenuta presidenziale.

Da quello che riporta Ansa, i danni sarebbe limitati a una ventina di metri quadri di terreno che è rimasto bruciato.

Le parole del presidente Mattarella dopo l’attentato incendiario

Il Presidente Mattarella in quel momento non era presente nella tenuta presidenziale di Castelporziano. Ci ha tenuto comunque a ringraziare sia i cittadini che hanno segnalato l’incendio e quindi fatto intervenire i soccorsi in modo tempestivo, sia le squadre di soccorso dei vigili del fuoco poi intervenute. Il Presidente della Repubblica ha ribadito la sua condanna per atti di criminalità che colpiscono la comunità civile.

A partire dal 3 agosto 2021 Sergio Mattarella è entrato nel semestre bianco, quando i poteri del Capo dello Stato saranno limitati e per lui non sarà più possibile sciogliere le Camere. Sono quindi gli ultimi 6 mesi della legislatura del Presidente della Repubblica, giunto al termine dei 7 anni di mandato.

Potrebbe interessarti