TV e Spettacolo

Pippo Baudo, la rivelazione sul Festival di Sanremo: la reazione alla proposta di spostarlo all’estero

Pippo Baudo racconta quanto vissuto nei 13 anni da presentatore del Festival di Sanremo e ammette di aver dovuto declinare un'offerta inaspettata: spostare il Festival all'estero. Il conduttore parla anche della prossima edizione.
pippo baudo conduce il festival di sanremo

Pippo Baudo è uno dei volti più noti della televisione italiana. Sul suo curriculum vanta esperienze al timone di programmi che hanno fatto la storia, come la conduzione del Festival di Sanremo, ottenuta per ben 13 volte. Proprio parlando della kermesse, recentemente il conduttore ha rivelato alcuni dettagli tenuti a lungo nascosti.

Pippo Baudo: quella volta in cui Sanremo ha rischiato di “trasferirsi” all’estero

Il Festival di Sanremo è la competizione canora più importante in Italia, dove da oltre 70 anni continua a vantare un grande seguito.

Fra i personaggi che più hanno contribuito al suo successo c’è sicuramente Pippo Baudo, che ha condotto ben 13 edizioni dell’evento. Recentemente, il presentatore ha rilasciato un’intervista per Libero Quotidiano, rivelando interessanti dettagli sulla kermesse. Parlando delle esperienze più sorprendenti vissute in prima persona, Baudo ha raccontato di quando ha ricevuto la proposta di trasferire il Festival in un altro stato.

“Un giorno Ranieri di Monaco mi telefonò e mi propose di spostare il Festival a Montecarloha svelato il conduttore.

Declinai l’offerta e feci aggiungere il genitivo Sanremo” ha aggiunto spiegando di aver voluto sottolineare così ancora di più il legame della competizione canora con la città ligure.

Pippo Baudo e il momento più difficile al Festival di Sanremo

La proposta di spostare il Festival dalla città in cui è nato, non è stato la sola questione complicata che Pippo Baudo ha dovuto affrontare in veste di conduttore dell’evento. Nel corso delle 13 edizioni da lui condotte infatti, il presentatore ha vissuto anche momenti particolarmente difficili durante i giorni di trasmissione.

Tutt’oggi, Baudo ricorda con tristezza il Festival 1987, quando lui e gli altri presenti alla kermesse vennero sconvolti dalla “notizia della morte di Claudio Villa”. “Gianni Morando scoppiò a piangere” ha ricordato.

Pippo Baudo si sbottona su Fiorello e Amadeus

Passando alle valutazioni sugli ultimi anni del Festival, Pippo non ha potuto astenersi dal parlare della coppia Amadeus-Fiorello. Il conduttore ha ammesso di aver parlato personalmente con uno dei due colleghi, rassicurandolo sulla certa buona riuscita del suo lavoro. “Mi piacciono i Festival di Amadeus, già due anni fa gli dissi di stare tranquillo.

E poi la coppia con Fiorello funziona” ha spiegato Baudo, durante la sua intervista. Per la prossima edizione del Festival, sembra ormai essere certa la terza partecipazione di fila di Amadeus, mentre restano dubbi sul comico siciliano.

Proprio quest’anno inoltre lo stesso Pippo Baudo tornerà a offrire il suo contributo al Festival di Sanremo. A lui sarà infatti affidato un programma dedicato alla storia della competizione canora.L’idea è quella di inserire la narrazione di un Festival nei fatti storici dell’anno in cui si svolse. Racconterà anche l’Italia, il Festival ha fatto parte della nostra storia” ha spiegato.

Potrebbe interessarti