Politica

Papa Francesco, la rivelazione sul ricovero in ospedale: “Un infermiere mi ha salvato la vita”

Papa Francesco parla per la prima volta di alcuni importanti dettagli di quel ricovero a luglio per un'operazione programma al Gemelli di Roma.
papa francesco

A luglio la notizia del ricovero programmato di Papa Francesco in ospedale, dimesso poi 10 giorni dopo l’entrata in ospedale. Nelle scorse ore il Pontefice ha parlato per la prima volta dell’intervento al colon che aveva colto di sorpresa il mondo.

Papa Francesco: un infermiere gli ha salvato la vita

Il Papa ha parlato alla radio spagnola Cope e per la prima volta ha ricordato i momenti in ospedale per l’intervento al colon. In questa occasione, il Pontefice ha scelto di svelare un particolare importante su un infermiere: “Un infermiere mi ha salvato la vita.

E questa è la seconda volta che accade“. Bergoglio ha infatti svelato: “Mi ha salvato la vita un infermiere, un uomo con molta esperienza. È la seconda volta nella mia vita che un infermiere mi salva la vita. La prima è stata nell’anno ’57“.

Il Pontefice era stato operato il 4 luglio al Policlinico Gemelli per una stenosi diverticolare con segni di diverticolite sclerosante. Sembra che la prima volta che un infermiere ha salvato la vite a Papa Francesco si trattava una suora italiana che si era opposta ai medici e decise di cambiargli la medicazione che dovevano somministrare al Papa, che ai tempi era seminarista in Argentina, per curarlo dalla polmonite.

Busta con proiettili indirizzata a Papa Francesco

I primi di agosto è stata diffusa la notizia che al Centro di Smistamento di Peschiera Borromeo, nel milanese, era stato bloccato un pacco sospetto indirizzato proprio al Papa. Gli addetti stavano svolgendo alcune regolari operazioni di smistamento, quando si sono trovati fra le mani una busta con 3 proiettili. Secondo quanto si apprendeva in quei primi minuti, la missiva sarebbe arrivata dalla Francia, senza che fosse presente il nome di alcun mittente.

I Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese hanno sequestrato la busta e tutto il suo contenuto.

Potrebbe interessarti