Politica

Ruby Ter, Berlusconi dopo i continui ricoveri: “Si proceda in mia assenza in questo processo ingiusto”

Silvio Berlusconi ha preso una posizione netta in merito al tema del legittimo impedimento, che preveda una perizia medica e psichiatrica
Silvio Berlusconi ricoverato

Silvio Berlusconi torna a far parlare di sé dopo i ricoveri e la mancata presenza alle udienze per il processo Ruby Ter. L’ex Premier ha messo in chiaro la sua posizione in merito alla perizia psichiatrica e cardiologica che sono state richieste a suo carico, affermando inoltre che a suo parere il processo può andare avanti senza di lui.

Recentemente le condizioni di Silvio Berlusconi hanno destato preoccupazione, il motivo sono i continui ricoveri ai quali il leader di Forza Italia è stato sottoposto. Lo scorso anno Berlusconi aveva contratto il Covid dalla sua guarigione si sta confrontando con i sintomi post malattia.

Berlusconi sul processo Ruby Ter: può andare avanti senza di lui

Silvio Berlusconi ha risposto in merito alla scelta del tribunale di sottoporlo e una perizia psichiatrica e cardiologica per concedergli il legittimo impedimento in merito al processo Ruby Ter. Lo ha fatto attraverso una lettera fatta arrivare in tribunale, specificando che questa lederebbe al suo onore e alla sua storia. Il leader di Forza Italia ha scritto: “La decisione di sottopormi a una illimitata perizia psichiatria è lesiva della mia storia e della mia onorabilità” aggiungendo ancora che si tratta di un “Evidente pregiudizio nei miei confronti“.

Berlusconi ha ribadito categorico che “Non potrà accettare questa decisione” e che “Si proceda, dunque, in mia assenza alla celebrazione di un processo” che comunque lui continua a definire ingiusto.

Una perizia psichiatrica sarebbe lesiva

Berlusconi ha ribadito quanto una perizia psichiatrica a suo carico sarebbe lesiva non solo a livello personale, ma anche alla sua immagine pubblica e addirittura al partito, in una fase così delicata, per non parlare delle aziende quotate in borsa.

A seguito delle parole di Berlusconi, il discorso legato al legittimo impedimento e alle perizie è archiviato e bisognerà attendere la data delle prossime udienze. L’ex Premier ha anche detto in merito: “Si proceda in mia assenza in questo processo ingiusto” .

Potrebbe interessarti