Cronaca Nera

Massimo Manni trovato morto in casa, si indaga per omicidio: l’ipotesi della sorella del regista

Massimo Manni è stato trovato morto in casa. Il regista romano aveva 61 anni e nell'abitazione sono state rinvenute tracce di sangue. La polizia indaga sull'ipotesi di omicidio.
auto della polizia

Il mondo della televisione italiana è in lutto. Il regista Massimo Manni è stato trovato morto nella giornata di ieri nel suo appartamento di Roma. Nell’abitazione sono state trovate tracce di sangue. A dare l’allarme sono stati i fratelli, preoccupati per non aver ricevuto informazioni da lui per giorni.

Massimo Manni è stato trovato morto a Roma: giallo sul decesso del regista

Nel quartiere Prati, a Roma, Massimo Manni è stato trovato morto nel pomeriggio di ieri.

Il regista 61enne è stato rinvenuto nella sua abitazione in circonvallazione Clodia, nella camera da letto. Il fratello e la sorella di Manni avevano chiesto l’intervento del 118, non avendo più sue notizie da giorni. I vigili del fuoco intervenuti sul posto lo hanno trovato senza vita, disteso sul pavimento. Sul posto sarebbero state rinvenute anche macchie di sangue. Le forze dell’ordine hanno aperto le indagini.

Nell’abitazione sono state trovate anche alcune confezioni di medicinali. Sul posto non sarebbe stato trovato alcun biglietto che possa far pensare alla pista del suicidio. L’autopsia sul cadavere potrà portare ulteriori informazioni sulla causa del suo decesso.

Il pm di turno, Francesco Saverio Musolino, riferisce Il Corriere della Sera, ha aperto un fascicolo per omicidio, in attesa dei risultati.

Massimo Manni trovato morto nella sua abitazione: aperto un fascicolo per omicidio

Massimo Manni aveva lavorato per La7. Fra i suoi contibuti televisivi si ricordano il Processo e Otto e mezzo. Stando a quanto emerso, giovedì il regista aveva un appuntamento, al quale non si è però mai presentato. Seguendo la pista del presunto omicidio, la polizia sta verificando che non vi siano segni di infrazione sulla porta d’ingresso dell’appartamento.

Quest’ultima potrebbe infatti essere stata forzata o manomessa.

Nelle ultime ore, la notizia della sua morte ha fatto il giro dei social, dove sono stati pubblicati messaggi di cordoglio. Solamente nelle prossime ore sarà possibile scoprire i dettagli sul decesso dai contorni oscuri.

Massimo Manni, parla la sorella del regista trovato morto: “Non è un omicidio”

In queste ore, la sorella di Massimo, Valeria Manni ha parlato ai microfoni dell’Agi. “È probabilmente caduto e si è rotto la testa dopo un infarto. Siamo stati fino alle 2 di notte” ha comunicato.

“Faranno l’autopsia e ne sapremo di più, ma assolutamente non è un omicidio ha aggiunto sicura escludendo quest’ipotesi. “L’esame autoptico si fa come prassi. Siamo senza parole” ha ammesso. La sorella del 61enne ha ricordato che da tempo Massimo viveva in una “situazione drammatica”.

Potrebbe interessarti