Cronaca Italia

Enrico Varriale indagato per stalking, lui nega le accuse ma ci sarebbero dei testimoni della lite

Ci sarebbero dei testimoni della furiose lite tra Enrico Varriale e la compagna, sono il portinaio del palalzzo e due amici di lei. Il giornalista però respinge le accuse a suo carico
Enrico Varriale

Ci sarebbero dei testimoni della furiose lite tra Enrico Varriale e la ex compagna, lite che è valsa all’ex direttore di Rai2 una denuncia per stalking e lesioni. La vicenda ormai è nota, Varriale, giornalista di Rai Sport, è indagato dalla procura di Roma che ha disposto il divieto di avvicinamento a meno di 300 metri dai luoghi frequentati dalla persona offesa. L’ex compagna del giornalista lo ha accusato di lesioni e insulti e ci sarebbe anche un referto ospedaliero nel quale tali lesioni sarebbero state segnate.

I fatti risalierebbero alla mattina del 6 agosto, quando da una precedente lite la sera prima, i due si sarebbero confrontati di nuovo sfociando negli episodi di violenza denunciati.

Enrico Varriale ha però negato le accuse e si è detto fiducioso nei confronti del lavoro dei magistrati. Ora però ci sarebbero dei testimoni della vicenda.

Enrico Varriale denunciato: ci sarebbero dei testimoni

Il portinaio dello stabile avrebbe assistito a parte della lite tra Enrico Varriale e l’ex compagna e non sarebbe l’unico testmone. Come riferisce Il Corriere della Sera, la donna già dopo la prima lite, avvenuta la sera del 5 agosto, avrebbe scritto messaggi a due suoi amici sfogandosi e raccontando quanto accaduto.

Tutte le conversazioni sarebbero state allegate nella denuncia presentata, insiema anche ai messaggi di insulti che lo stesso Enrico Varriale le avrebbe inviato successivamente.

La denuncia a Enrico Varriale: che cosa è successo tra il 5 e il 6 agosto

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, lo scontro tra Enrico Varriale e l’ex compagna sarebbe avvenuto in due fasi. La prima la sera del 5 agosto, quando i due sarebbero rientrati nell’appartamento di lei dopo una breve vacanza insieme.

Ad accendere la miccia sarebbe stata la donna che avrebbe accusato Varriale di averla tradita. A quel punto la lite degenera, lui sbotta e lascia l’appattamento per poi cercare di tornare nel corso della notte.

Enrico Varriale avrebbe quindi chiamato la donna, che stava dormendo in quel momento e non gli avrebbe risposto. Una volta tornato nell’appartamento la lite si sarebbe riaccesa, è la mattina del 6 agosto. Durante il secondo scontro pare che la donna gli abbia lanciato il pc, come lo stesso Varriale avrebbe raccontato ai magistrati, mentre la donna avrebbe detto che il giornalista l’avrebbe aggredita così: “Mi prese a schiaffi e poi mi strinse il collo mentre io cercavo di difendermi” si legge sul Corriere.

Le lesioni sarebbero state confermate anche nel certificato del rilascio del pronto soccorso, con tanto di 5 prognosi.

Enrico Varriale ha negato le accuse, ai magistrati, accompagnato dal suo legale Fabio Lattanzi, negato ogni accusa e avrebbe aggiunto di essere rammaricato e che lui avrebbe voluto chiudere il rapporto civilmente.

Potrebbe interessarti