Cronaca Nera

Esplode palazzina a Cuneo, ferito un anziano di 76 anni: l’ipotesi della fuga di gas, al lavoro i Vigili del Fuoco

Una palazzina è esplosa a Rossana, provincia di Cuneo. Completamente distrutta da quella che è probabilmente una fuga di gas. Soccorso un anziano di 76 anni, unico abitante della villetta
vigili del fuoco cuneo

Una palazzina è esplosa nella prima mattina di oggi a Rossana, piccolo comune nella provincia di Cuneo. L’esplosione sarebbe deflagrata nella villetta monofamiliare abitata da un’unica persona, un anziano di 76 anni. Sul posto i Vigili del Fuoco, le cui prime ipotesi sarebbero che a causare la violenta esplosione potrebbe essere stata una fuga di gas. L’uomo è stato subito soccorso e trasportato a Torino per le cure, non sarebbe in pericolo di vita.

Palazzina esplosa a Cuneo: ferito un uomo di 76 anni

L’esplosione è avvenuta verso le 6.30 di questa mattina a Rossana, 800 anime in provincia di Cuneo, ai piedi della valle Varaita.

La villetta di due piani è saltata in aria probabilmente a causa di una fuga di gas: distrutto tutto il secondo piano, con i Vigili del Fuoco accorsi in pochissimo tempo sul luogo. Scoperchiato il tetto e anche i muri sono stati completamente sventrati, con le macerie sparse per diversi metri.

L’unico abitante della palazzina, un uomo di 76 anni, è stato tratto in salvo e portato ferito è stato portato all’ospedale Cto di Torino con l’eliambulanza.

I Vigili hanno continuato a scavare tra le macerie per assicurarsi che non ci fossero altri feriti.

Fuga di gas, a Siracusa esplode un’azienda agricola

Circa 2 giorni fa, un’altra fuga di gas di gas ha provocato un’esplosione in un’azienda agricola a Siracusa, che è costata la vita a un giovane di 22 anni. A Santa Teresa Longarini, la bombola sarebbe esplosa causando 5 feriti tra gli operai al lavoro nell’azienda agricola. Indaga la Procura di Siracusa per accertare le cause dell’incidente, che sarebbe comunque riconducibile alla fuga di gas.

I feriti, in gravi condizioni, sarebbero stati subito soccorsi, mentre la vittima, con gravi ustioni sul corpo, è stato trasportato all’ospedale Cannizzaro di Catania con l’eliambulanza.

È purtroppo deceduto il giorno dopo. Le sue condizioni erano apparse gravissime sin da subito.

Potrebbe interessarti