Cronaca Nera

Strage di Erba, Azouz Marzouk assolto dalle accuse di calunnia a Rosa e Olindo. Le sue parole dopo l’udienza

Azouz Marzouk era finito a processo per calunnia a causa delle sue dichiarazioni sulla strage di Erba. Secondo Marzouk Rosa Bazzi e Olindo Romano non avrebbero commesso il fatto
Azouz Marzouk, Rosa Bazzi e Olindo Romano

Azouz Marzouk è stato assolto dall’accusa di calunnia nei confronti di Rosa Bazzi e Olindo Romano, i due coniugi condannati in via definitiva per la strage di Erba dove persero la vita la moglie di Azouz, Raffaella Castagna, il loro figlioletto Youssef, la madre di lei Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. Il marito di quest’ultima, Mario Frigerio, anche lui coinvolto nel dramma, nonostante fosse rimasto ferito da un fendente alla gola, era stato creduto morto riuscendo a salvarsi grazie ad una malformazione congenita alla carotide che gli impedì di morire dissanguato; ma era stato creduto morto.

Teatro della strage l’appartamento di Raffaella Castagna in una corte ristrutturata del centro di Erba, le vittime erano state uccise a colpi di coltello e spranga e infine l’appartamento era stato dato alle fiamme. I fatti risalgono all’11 dicembre 2006, la condanna in via definitiva promulgata dalla suprema corte di cassazione il 3 maggio 2011, aveva riconosciuto come unici colpevoli della strage i coniugi Romano, condannati all’ergastolo. Alla colpevolezza di Rosa e Olindo , Azouz Marzouk non aveva mai creduto, affermando che i due si erano incolpati ingiustamente, incappando così in un’accusa di calunnia.

Azouz Marzouk non ha calunniato Rosa Bazzi e Olindo Romano

Azouz Marzouk non ha calunniato Rosa Bazzi e Olindo Romano. È questa la decisione del giudice della settima corte penale Tribunale di Milano che ha assolto l’uomo “Perché il fatto non sussiste“, si legge su Ansa.

Marzouk era finito imputato a seguito delle sue insistenti richieste sulla ricerca di prove per un nuovo processo per la strage di Erba. Fin da subito era stato convinto dell’innocenza dei coniugi Romano era stato poi accusato di calunnia, perché, riferisce Ansa, li aveva incolpati del reato di autocalunnia per le loro confessioni.

Secondo Marzouk Rosa e Olindo avevano rilasciato false dichiarazioni sugli omicidi della strage di Erba.

Le prime parole di Azouz Marzouk dopo la sentenza

Raggiunto dai microfoni all’uscita dal tribunale, Marzouk si è lasciato andare ad una breve dichiarazione: “Sono contento, è un passo nella lotta che stiamo facendo in questi anni per ottenere la verità“.

Potrebbe interessarti