Cronaca dal Mondo

Aereo con paracadutisti a bordo precipita al suolo: 16 morti, numerosi feriti. Le prime immagini

Un aereo con a bordo 20 paracadutisti si è schiantato al suolo in Russia: 16 morti, estratti vivi dei superstiti ma sono in gravi condizioni. I video dal luogo del disastro
aereo con paracadutisti cade in russia

Un disastro aereo si è verificato nella mattinata di oggi, domenica 10 ottobre, in Russia. Un veivolo che stava trasportando un gruppo di paracadutisti è precipitato al suolo: numerosi i morti, ma vengono riportati anche dei sopravvissuti allo schianto. Dai social network arrivano i primi video della tragedia.

Aereo precipita in Russia: a bordo 20 paracadutisti e i piloti

La notizia viene battuta dalle agenzie internazionali in questi minuti: un aereo con a bordo un gruppo di 20 paracadutisti si è schiantato al suono nella regione russa di Tatarstan.

Il veivolo, un Let-L410 Turbolet di proprietà di un aereo club, è partito dalla città di Menzelinsky. Da chiarire i motivi del disastro, ma secondo quanto riportano le fonti il Ministero della Salute russo ha diramato già un primo tragico bollettino: delle 22 persone presenti sull’aereo, 16 sono morte.

Altre 6, ha riferito l’ufficiale del ministero Alexei Kuznetsov, sono invece state estratte vive dall’L-410 risalente alla fine degli anni Sessanta e usato per voli regionali a raggio corto. Le loro condizioni sarebbero molto gravi: 2 dei feriti sarebbero stati spostati alla clinica della vicina città di Menzelinsky, gli altri 4 invece a Naberezhnye Chelny.

In rete stanno già circolando alcuni video che mostrano l’aereo caduto.

Aereo con paracadutisti caduto in Russia: è il secondo in pochi giorni

L’agenzia Reuters riferisce che la zona in cui è precipitato l’aereo con i paracadutisti è usata solitamente come area di allenamento per cosmonauti ed ha ospitato campionati europei e mondiali di paracadutismo. I rapporti tra il Cosmonaut Training Facility e l’aeroclub, riferiscono le agenzie, al momento sarebbe però sospeso per via di un’indagine in corso.

Riguardo la natura del disastro, alcune autorità locali hanno riferito alle agenzie che uno dei motori dell’aereo potrebbe essere andato in avaria. Per la Russia si tratta del secondo disastro aereo in pochi giorni: il 23 settembre un Antonov An-26 da trasporto è precipitato in Kamchatka, estremo est della Russia, e 6 persone sono morte.

Sono giorni neri per questo genere di tragedie e anche l’Italia è stata protagonista di un simile disastro: domenica scorsa un aereo privato pilotato dal miliardario rumeno Dan Petrescu si è schiantato contro un palazzina a San Donato Milanese.

6 morti in tutto, tra loro anche un bambino di un anno. Sulle cause del disastro è in corso un’indagine.

Potrebbe interessarti