Cronaca Italia

Green Pass dopo la terza dose: come cambierà il certificato verde e per quanti mesi sarà valido

Alcune categorie di persone possono già ricevere la terza dose di vaccino e per loro cambierà anche la certificazione verde: tutti i dettagli rilasciati dal Governo
come cambia green pass dopo terza dose

Dal 20 settembre sono attive le somministrazioni della terza dose del vaccino anti-Covid, e dal 27 settembre sono disponibili le dosi “booster” per alcune categorie di cittadini. Ecco come cambierà il Green Pass in seguito alla terza dose e quanto tempo occorrerà per l’aggiornamento del certificato.

Nuovo Green Pass, a chi spetta la terza dose di vaccino anti-Covid

Con la terza dose verranno rilasciati nuovi Green Pass, secondo il Governo. La somministrazione della terza dose di vaccino è stata avviata il 20 settembre per le persone immunocompromesse.

Si tratta di circa 3.000.000 di pazienti appartenenti a diverse categorie, tra cui soggetti sottoposti o in attesa di trapianto e malati oncologici con determinate specificità. Per il Ministero della Salute si tratta di una dose “addizionale”, a seguito del completamento del ciclo vaccinale, per mantenere i livelli di risposta immunitaria. Questa terza dose dovrebbe essere somministrata dopo 28 giorni dalla seconda. Dal 27 settembre invece gli over 80, il personale e gli ospiti delle Rsa possono ricevere la terza dose “booster” di richiamo dopo 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

La dose “booster” è disponibile anche per gli over 60 e per i soggetti fragili di ogni età dall’8 ottobre, per mantenere o ripristinare i livelli di risposta immunitaria.

Green Pass dopo la terza dose: quando sarà rilasciato e qual è la durata

In base alle FAQ del Governo, il nuovo Green Pass sarà rilasciato il giorno successivo alla terza dose. L’aggiornamento del proprio certificato verde avverrà in automatico e prevederà l’indicazione del “numero di dosi effettuate/numero totale dosi previste per ciclo vaccinale completo“, come si legge sul sito:

  • “2 di 1” nel caso di precedente completamento del ciclo vaccinale con vaccino monodose o con dose unica dopo guarigione da Covid-19;
  • “3 di 2” nel caso di completamento del ciclo vaccinale dopo 2 dosi.

La validità del nuovo Green Pass sarà pari a 12 mesi dalla data di somministrazione della terza dose. Quest’ultima dose potrà essere effettuata con uno qualsiasi dei vaccini a m-RNA autorizzati in Italia, cioè Pfizer o Moderna, indipendentemente dal vaccino utilizzato per il completamento del ciclo primario. Le prime certificazioni relative alla terza dose sono già state rilasciate dalla Piattaforma nazionale DGC a partire dai primi di ottobre.

Approfondisci

Green pass obbligatorio dal 15 ottobre, verso un nuovo Dpcm per chiarire le modalità di controllo

Vaccino anti-Covid, sono partite le somministrazioni della terza dose: a chi spetterà e quando

Potrebbe interessarti