Grande Fratello

Manuel Bortuzzo fa provare la sua sedia a rotelle ai compagni al GF Vip e ricorda i mesi vissuti in clinica

I concorrenti del Grande Fratello Vip hanno provato la sedia a rotelle di Manuel Bortuzzo. L'ex promessa del nuoto ha raccontato come ha imparato a utilizzarla dopo l'incidente.
Manuel Bortuzzo Aldo Montano sedia rotelle

Manuel Bortuzzo è entrato al Grande Fratello Vip con l’obiettivo di dimostrare ai telespettatori cosa significa vivere in una condizione di disabilità fisica come la sua. L’ex promessa del nuoto ha presto conquistato la simpatia dei compagni, che hanno stretto con lui un rapporto di sincera amicizia. Proprio in queste ore, alcuni vipponi hanno provato la sua sedia a rotelle, ascoltando con interesse il racconto della sua esperienza.

GF Vip, i concorrenti sulla sedia a rotelle di Manuel Bortuzzo

Nel giardino della Casa più spiata d’Italia, i concorrenti della sesta edizione del GF Vip si sono riuniti per parlare di una tematica molto importante: la disabilità.

Manuel Bortuzzo ha lasciato che alcuni di loro provassero a muoversi sulla sedia a rotelle, spiegando cosa significa conviverci quotidianamente. Il primo a utilizzarla è stato Alex Belli, che dopo qualche movimento si è fermato affaticato per riprendere fiato. “È uno stress” ha commentato. “Vi rendete conto per un attimo di quanto sia complicata la vita ha aggiunto. Dopo di lui, anche Aldo Montano ha provato a salire sulla carrozzina, manifestando difficoltà di movimento e bloccandosi di fronte a un gradino.

Manuel ha spiegato di aver impiegato molto tempo e di essere spesso caduto prima di riuscire a comprendere come gestirsi negli spostamenti. “Io lo dico sempre– ha commentato- 3 giorni di vita con questo farebbero cambiare la vita a tutti.

Manuel Bortuzzo ricorda le prime esperienze sulla sedia a rotelle

Ascoltato da Alex Belli e Davide Silvestri, Bortuzzo ha ricordato i primi momenti trascorsi su una sedia a rotelle dopo l’incidente che gli ha cambiato la vita. “Il primo mese e mezzo l’ho fatto con una carrozzina della clinica che pesava 35 chili.

Questa pesa 6-7 chili” ha rivelato riferendosi alla sedia che utilizza attualmente. “Almeno 3 mesi te li fai in clinica prima di uscire– ha spiegato Manuel- io sono stato la persona più veloce del mondo. Sarò stato forse due mesi e mezzo e poi sono scappato“. “Però la gente stava là 7-8-9 mesi” ha concluso, sottolineando la sua tenacia.

Quello vissuto con i compagni in giardino è stato l’ennesimo momento emozionante che ha avuto Manuel come protagonista. Solo pochi giorni fa infatti il pubblico è rimasto piacevolmente sorpreso nel vederlo camminare in casa, con l’aiuto di speciali tutori.

Potrebbe interessarti