Cronaca Italia

Hostess Alitalia si spogliano per protestare contro il fallimento e ITA: il flash mob in piazza Campidoglio

Flash mob delle hostess ex Alitalia in piazza del Campidoglio: si sono spogliate in segno di protesta contro il fallimento della compagnia e le condizioni di Ita
hostess alitalia si spogliano per protesta

Le hostess dell’ormai ex compagnia di bandiera Alitalia hanno messo in scena un flash mob fuori dal Campidoglio. Una silenziosa ma puntuale protesta verso le nuove condizioni dei lavoratori della neonata compagnia Ita: le hostess si sono spogliate, un gesto dall’alto significato simbolico.

Alitalia, le hostess si spogliano per protesta contro il fallimento e Ita

Nessuna spettacolarizzazione a sfondo sessuale, ma un pacifico e necessario grido di protesta da parte delle hostess dell’ex Alitalia.

Circa una trentina si sono date appuntamento in piazza del Campidoglio nella giornata di oggi, organizzate con un flash mob simbolico e che sta conquistando lo spazio mediatico che probabilmente le stesse si auguravano. Le hostess hanno iniziato a spogliarsi della divisa Alitalia e restare in sottoveste, a simboleggiare la perdita del lavoro e delle prospettive, “spogliate” di tutto dopo il fallimento della compagnia di bandiera e la nascita di Ita.

Siamo venute a esprimere innanzitutto il nostro dolore” le parole raccolte da Ansa. E ancora: “La solidarietà va a tutti i nostri colleghi che hanno chiamato in Ita e che sono stati costretti a firmare un contratto aziendale umiliante e mortificante“.

Dopo essersi spogliate, le hostess Alitalia hanno gridato più volte “Noi siamo Alitalia” e alla fine hanno lasciato lì le scarpe.

L’ultimo volo di Alitalia: addio alla compagnia di bandiera, tra saluti e proteste

In attesa che nei cieli italiani e del mondo compaia la nuova livrea azzurra di Ita, la situazione resta ancora caldissima: le proteste contro il piano industriale continuano a produrre flash mob e altre manifestazioni pacifiche e simbolicamente forti.

Il gesto delle hostess in Campidoglio, per esempio, richiama le “Scarpette rosse”, installazione dell’artista messicana Elina Chauvet per protestare contro la violenza sulle donne. Dal rosso al blu, le hostess sono scese in piazza per denunciare la “violenza psicologica che stiamo subendo.

È un anno che noi mamme Alitalia non dormiamo. Il 15 ottobre ci hanno tolto la vita, ci hanno tolto la pelle. E, oggi, toglierci la divisa significa proprio questo. Ci hanno tolto tutto” ha dichiarato una di loro a Fanpage.

Tono molto diverso da quello del video virale dell’ultimo volo Alitalia. A condividerlo la hostess che si è occupata dell’ultimo imbarco della compagnia: “Volevo ringraziarvi per averci accompagnato in questi 74 anni.

Oggi è il nostro ultimo volo Alitalia e di cuore grazie per aver volato sempre con noi e per averci dato fiducia“. Sul volo Cagliari-Roma poi anche il comandante ha salutato i passeggeri, per l’ultima volta. Commozione che stride invece con le proteste di chi è stato lasciato a terra da Ita: 2800 i nuovi dipendenti assunti, ma sono tantissimi gli steward, le hostess e i piloti in cerca di futuro.

Potrebbe interessarti