Cronaca dal Mondo

Alec Baldwin, i proiettili dell’incidente sul set di Rust erano veri: all’attore è stato detto fosse sicura

La pistola con cui ha sparato Alec Baldwin e che ha accidentalmente ucciso Halyna Hutchins era caricata con proiettili veri: l'attore non ne sarebbe stato a conoscenza
alec baldwin, i proiettili nella pistola erano veri

Proseguono le indagini sul set del film Rust che ha avuto come sfortunati protagonisti Alec Baldwin, il direttore della fotografia Halyna Hutchins e il regista Joel Souza. Nelle scorse ore è emerso che la pistola non fosse caricata a salve e che l’attore non ne fosse a conoscenza. Dal set stesso arrivano intanto testimonianze di condizioni di lavoro inadeguate.

Alec Baldwin non sapeva che nella pistola ci fossero proiettili veri

L’attore Alec Baldwin, anche produttore del film Rust, ha accidentalmente sparato alla 42enne direttore della fotografia Halyna Hutchins, poi morta a causa delle ferite riportate.

Un tragico incidente che al momento non sta avendo conseguenze per Baldwin, ma le indagini della polizia di Santa Fe stanno appurando eventuali responsabilità nella catena di sicurezza relativa all’arma stessa. Le fonti estere riportano che i proiettili sparati erano veri e che quindi la pistola non era caricata a salve. All’attore, tuttavia, sarebbe stato detto che l’arma era sicura. e sul set era stato pertanto gridato “cold gun” (espressione che indica una pistola scarica)

È emerso anche che a consegnare l’arma ad Alec Baldwin sarebbe stata l’assistente alla regia David Halls, anche lui convinto che l’arma non contenesse proiettili veri.

L’attenzione si sposta quindi sulla responsabile del controllo armi del film western Rust: l’armaiola si chiama Hannah Gutierrez Reed, ha 24 anni ed è figlia di un veterano del settore; viene riportato inoltre che avrebbe da poco completato il suo primo film, The Old Way.

Tragedia sul set di Rust con Alec Baldwin: nei giorni scorsi un altro incidente

La vicenda di Alec Baldwin si complica ulteriormente, perché il Los Angeles Times ha riportato alcune preoccupanti testimonianze dal set di Rust.

Sembra infatti che prima dell’incidente che è costato la vita a Halyna Hutchins e il ferimento del regista Joel Souza, ci fossero già stati altri problemi: sabato scorso la controfigura di Baldwin avrebbe accidentalmente sparato due colpi e, anche in quel caso, gli sarebbe stato detto che la pistola fosse scarica.

La stessa fonte riporta che alcuni membri della troupe si sarebbero più volte lamentati delle scarse condizioni di sicurezza sul set, specificatamente quelle relative alle armi. Ore prima dell’incidente, un gruppo di operatori si sarebbero addirittura allontanati dal set in segno di protesta. A questo si sommerebbero altri problemi relativi a lunghi orari di lavoro, assegni in ritardo e altri problemi dal set di Rust.

Le indagini dovranno chiarire anche questi aspetti, ma al momento sembra confermato che per Alec Baldwin non ci siano accuse in arrivo; l’attore ha rotto il silenzio sulla vicenda, dicendosi devastato da quanto accaduto.

Potrebbe interessarti