TV e Spettacolo

Iva Zanicchi, vita privata: l’ostilità del padre, l’amore per il compagno e le esperienze con la malattia

La vita privata di Iva Zanicchi è molto intensa. La cantante ha dovuto fare i conti con l'ostilità del padre, con alcuni amori intensi, sperimentando poi il dramma della malattia.
Iva Zanicchi in primo piano

Iva Zanicchi è nata a Vaglie, piccola frazione del comune di Ligonchio, in provincia di Reggio Emilia, il 18 gennaio 1940. Ad oggi sono molte le esperienze professionali per le quali viene ricordata. Iva è una cantante, un’attrice, una conduttrice televisiva e un’ex politica italiana. È uno dei volti più famosi della televisione italiana, ma è conosciuta anche in Russia, dove viene soprannominata “temperamentnaja” , “di temperamento”.

Iva Zanicchi e la confessione sulla sua “nascita non voluta”

In una puntata di Verissimo, programma condotto da Silvia Toffanin, Iva Zanicchi ha raccontato tempo fa che al momento della sua nascita, suo padre Zefiro non volle vederla per 3 giorni.

Il motivo, a quanto ha raccontato la donna, fu la volontà di quest’ultimo di diventare padre di un maschio, dopo le prime 2 figlie femmine. “Sono nata per puro caso in una stalla, in tempo di guerra. L’ostetrica non voleva venire perché c’era troppa neve, così mia mamma si è aggiustata: è andata in stalla ad accudire la vacca e mentre la accudiva le sono venute le doglie e sono nata.

Per tre giorni mio papà si è rifiutato di vedermi perché voleva il maschio a tutti i costi”. Stando al suo racconto, solo il bisnonno volle vederla. Proprio al bisnonno ha dedicato anche un libro, Nata di luna buona, ricordando ciò che lui aveva detto alla sua nascita. ‘’Il mio bisnonno– ha spiegato- ha detto che non ero proprio così bruttina e che sarei stata fortunata, perché ero nata nel giovedì di luna buona“.

Riguardo al padre, in un’intervista per il programma Vieni da me con Caterina Balivo, ha rivelato anche altri particolari. “Quando ero piccola non mi ricordavo del mio papà perché lui è stato fatto prigioniero in Germania ed è stato via per più di due anni.

Il giorno in cui è tornato a casa lo abbiamo tutti aspettato in piazzetta. Io vedo questo uomo orribile, alto 1.80 e pesava 38 kg gli occhi scavati in due fosse buie, la barba…faceva paura- aveva ricordato– lui era un uomo di pochissime parole, non ci ha mai dato un bacio, ma ci ha voluto tanto bene“.

Iva Zanicchi: il matrimonio e il quasi-tradimento

Per molti anni Iva Zanicchi è stata sposata con Antonio Ansoldi. Il loro matrimonio è durato dal 1967 al 1985 ma, come rivela la cantante, non sarebbe stato proprio un matrimonio d’amore.

La Zanicchi ha rivelato di essere arrivata al matrimonio già incinta. Poco dopo la loro unione infatti è nata sua figlia Michela. Riferendosi al defunto marito però, la cantante ha spesso usato parole di grande stima.

Ospite in una puntata di CR4 La Repubblica delle Donne, condotto da Piero Chiambretti, Iva ha confessato inoltre un quasi tradimento. Questo sarebbe accaduto a San Pietroburgo. “L’ultima settimana dovevo cantare a San Pietroburgo. A Mosca mi avrebbe raggiunto mio marito. Quella volta c’era Sasha, questo bellissimo principe alto e con gli occhi azzurri. Mi ha corteggiata e io ho cominciato a provare trasporto aveva infatti rivelato.

‘’Abbiamo cominciato a baciarci e io ho pensato di essere innamorata- aveva rivelato– subito dopo, sarebbe dovuto venire in camera da me a bere una vodka, ma mio marito venne a farmi una sorpresa”.

Iva Zanicchi: l’incontro con il compagno Fausto Pinna

Era l’anno 1986, quando Iva Zanicchi incontrò il suo compagno Fausto Pinna. La cantante stava lavorando sul suo disco. Lui è un produttore musicale, che ha anche collaborato alla pubblicazione di con alcuni suoi singoli. I due sono insieme ormai da più di 30 anni. Non hanno mai deciso però di sposarsi.

La Zanicchi ha parlato a Verissimo della sua intenzione nel non convolare a nozze con il compagno. “Non voglio sposarmi. Non è più il tempo” aveva dichiarato sicura. Nonostante questo i due convivono da tempo a Lesmo.

Iva Zanicchi e il 2020: un anno drammatico

Il 2020 non è stato di certo un anno felice per la cantante. Durante la pandemia, ha contratto il coronavirus. Ma se per lei le cose andate a finire bene, così non è stato per il fratello Antonio.

Entrambi avevano contratto il coronavirus ed entrambi erano stati ricoverati. Al momento della dimissione dall’ospedale al fratello aveva detto ”Antonio, vedrai che tra qualche giorno tornerai a casa anche tu. Ma così non è stato. Il giorno dopo infatti le condizioni del fratello si sono aggravate e per lui non c’è stato più nulla da fare. ‘’Signora, non possiamo fare niente, soffre troppo: dobbiamo sedarlo“, questo è quello che si è sentita dire la cantante, che ha poi parlato del dramma vissuto nel corso di alcune trasmissioni. A dare la notizia della morte del fratello è stata lei stessa con un video sui social.

A peggiorare il tutto si era presentata anche un’altra malattia oltre il coronavirus. Quella del compagno Fausto. La cantante ha raccontato infatti che durante il lockdown la salute del marito é peggiorata. Il primo pensiero é stato rivolto al coronavirus con conseguenti problemi al cuore ma poi l’uomo ha scoperto di essere affetto da un tumore. Oggi l’uomo sta bene. Durante la puntata di Domenica Live andata in onda a gennaio 2021 Iva Zanicchi ha dichiarato: ‘’Ha superato tutto. Adesso ha terminato la chemio e si sta poco alla volta riprendendo. Gli sono cresciuti i capelli e la barba”.

Negli ultimi mesi, anche la sorella di Iva di 85 anni ha contratto il coronavirus, nella variante Delta. Sostenitrice dell’obbligo di vaccino, Iva Zanicchi ha dichiarato di credere fermamente che questo non renda immuni ma eviti comunque la morte. “Grazie a Dio mia sorella è asintomatica, ha scoperto di essersi ammalata perché, contemporaneamente, il figlio ha saputo di avere il Covid” ha spiegato qualche tempo fa la cantante.

Potrebbe interessarti