Politica

Friuli-Venezia Giulia in zona gialla, è la prima Regione: cosa cambia con il Super Green pass

La prima regione a tornare in zona gialla è il Friuli-Venezia Giulia, che anticipa di una settimana l'esordio del Super Green pass e delle nuove misure, in vigore fino al 15 gennaio.
zona gialla Friuli Venezia Giulia

Il Friuli-Venezia Giulia in zona gialla da oggi, 29 novembre. È la prima Regione ad abbandonare il perimetro della fascia bianca di minore rischio da Covid-19, anticipando di una settimana le misure previste nel decreto per il Super Green Pass in vigore fino al prossimo 15 gennaio. Massimiliano Fedriga, presidente della Regione, aveva annunciato un cambio di rotta per frenare i contagi e la pressione sugli ospedali.

Friuli-Venezia Giulia prima Regione in zona gialla

Il Friuli è la prima Regione a vedere l’esordio del Super Green pass con un nuovo spettro di restrizioni per i non vaccinati. Abbandonata la cornice della zona bianca, si torna al giallo con una settimana di anticipo rispetto alla decorrenza del 6 dicembre indicata dall’ultimo decreto in materia di contenimento e prevenzione della pandemia da Covid-19.

Le misure saranno in vigore fino al prossimo 15 gennaio. Previste da oggi, 29 novembre, minori restrizioni per vaccinati e guariti, ma per tutti scatta l’obbligo della mascherina anche all’aperto.

Zona gialla in Friuli, cosa cambia con il Super Green pass

Con il debutto del Super Green pass (detto anche Green Pass rafforzato) salta la limitazione delle 4 persone non conviventi al tavolo nei locali (per chi è vaccinato o è guarito dal Covid nessun vincolo per parentela o convivenza).

Restano invariate le percentuali di capienza, con il 100% ammesso per cinema e teatri, il 75% per gli stadi, il 50% per gli impianti sportivi al chiuso, il 75% per le discoteche all’aperto e il 50% per quelle al chiuso.

Come precisato dalla Regione, per l’accesso a spettacoli ed eventi sportivi, a cerimonie e ristoranti, non c’è alcuna limitazione, neppure di carattere transitorio, per chi ha già avuto l’infezione da meno di 6 mesi o si è sottoposto a vaccinazione entro i 12 precedenti.

In attesa del Super Green pass digitale, sarà sufficiente esibire il certificato vaccinale o quello di avvenuta guarigione in versione cartacea completa.

Potrebbe interessarti