Cronaca dal Mondo

Angela Merkel saluta la Germania dopo 16 anni da Cancelliera: “Guardate il mondo con gli occhi di altri”

Si è tenuta la Zapfenstreich, cerimonia di congedo della Cancelliera Angela Merkel: lascia dopo 16 anni, le sue parole per l'occasione.
angela merkel

L’era Merkel è ufficialmente finita. Questa sera si è tenuta la cerimonia di congedo della figura politica che ha dominato l’ultimo decennio e mezzo di politiche europee. Dopo le elezioni di settembre, la ormai ex Cancelliera lascia l’incarico con alcune parole rivolte alla Germania.

Germania, le elezioni e il governo post Merkel

Il dopo Merkel ha iniziato a prendere forma dallo scorso 27 settembre, giorno in cui le urne tedesche hanno premiato i socialdemocratici davanti a Cdu-Csu. Una vittoria ottenuta co il 25.7% e che ha fatto segnare i peggior risultato di sempre i conservatori guidati per così tanti anni proprio da Angela Merkel.

Dopo settimane di trattative, il primo governo a guida socialdemocratica da 16 anni a questa parte sarà quindi guidato dal nuovo cancelliere Olaf Scholz: il Bundestag è pronto a leggere il nuovo governo lunedì 6 dicembre, dopo che settimana scorsa il gruppo di Spd, Verdi e Fdp ha trovato un accordo per formare la nuova squadra.

Scholz ha 63 anni, è stato vice-cancelliere dal 2018 e avrà ora il pesante compito di raccogliere l’eredità della Merkel, arrivata ad un passo dal record di Helmut Kohl: lo storico leader tedesco è stato in carica 5.870 giorni, solo 1 in più di quanto raggiunto dalla Merkel.

L’addio della Merkel alla Germania: le ultime parole da Cancelliera

La cerimonia di congedo – denominata Zapfenstreich – per la leader che da 16 anni ha dominato la scena europea si è tenuta questa sera al ministero della Difesa. Qui, la Merkel ha detto: “Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto“.

Poi, si è detta grata per la fiducia ricevuta, perché la fiducia “è il più grande capitale in politica“. L’ormai ex Cancelliera ha voluto poi incoraggiare “a guardare sempre il mondo con gli occhi degli altri“.

La Merkel lascia una Germania nel pieno dell’emergenza Coronavirus della quarta ondata, pronta a introdurre l’obbligo vaccinale già a febbraio. Lo ha annunciato lei stessa poche ore fa: “Arriverà attraverso una legge che sarà votata dal Bundestag“. Nel suo discorso, ha anche detto: “Magari fossimo nella situazione dell’Italia. Se avessimo un’incidenza media di contagi di 130 come in Italia, o di 150, mi sentirei meglio“.

Potrebbe interessarti