Cronaca Italia

Chi è Massimo Ferrero: presidente della Sampdoria, imprenditore nel cinema e perché è stato arrestato

Chi è Massimo Ferrero, la sua storia da giovane del Testaccio a imprenditore, produttore cinematografico e Presidente della Sampdoria fino all'arresto per reati finanziari.
Massimo Ferrero chi è

Massimo Ferrero è un produttore cinematografico, imprenditore, dirigente sportivo, ex attore ed ex presidente del club di calcio Sampdoria. Ferrero è stato arrestato, insieme ad altre cinque persone, dalla Guardia di Finanza per bancarotta e reati finanziari. Secondo quanto si apprende, l’imprenditore avrebbe spostato grandi quantitativi di denaro da società in fallimento per allontanarli dai creditori.

Chi è Massimo Ferrero: da macellarotto a imprenditore di successo

Classe 1951, Massimo Ferrero è nato a Roma e ha sempre vissuto al Testaccio (quartiere popolare della Capitale). La sua è una famiglia variegata, la nonna è soubrette dell‘Ambra Jovinelli (noto anche come teatro Jovinelli) dove recita con Macario, il padre e il fratello sono autisti di autobus e la madre ha un banco ambulante al mercato dell’Esquilino.

Fin da giovanissimo Massimo Ferrero ha mostrato interesse solo per il mondo del cinema, tant’è che da ragazzo era più interessato a sgattaiolare a Cinecittà piuttosto che allo studio. Ha lavorato come “macellarotto” consegnando la carne, ma sognava tutt’altro.

Nel 1958 Massimo Ferrero fa la sua prima comparsa, ma la sua carriera inizia quando ha 18 anni, non come attore ma compiendo tutto il percorso fino ad arrivare al ruoto di direttore di produzione, poi organizzatore generale e produttore esecutivo.

L’approdo alla Presidenza della Sampdoria arriva nel 2014.

Massimo Ferrero: curiostà e vita privata

Massimo Ferrero si è sposato due volte, il primo matrimonio è stato con Laura Sini, imprenditrice casearia, dalla quale ha poi divorziato. Dopodiché si è legato a Manuela Ramunni; Ferrero ha quattro figli, Vanessa, Michela, Emma e Rocco.

n questi anni Ferrero era stato soprannominato Er viperetta, più volte aveva raccontato di come Monica Vitti glielo avesse affibiato dopo che lui l’aveva difesa da un’aggressione.

Nella sua autobiografia Ferrero ha poi svelato la verità, ovvero che questo soprannome glielo ha dato un costumista gay che, pare fosse masochista e godesse alle risposte irruente di Ferrero alle sue avances.

Massimo Ferrero in carcere a San Vittore

Questa mattina Massimo Ferrero è stato portato nel carcere di San Vittore a Milano dalla Guardia di Finanza, l’accusa riguarderebbe il crac di quattro società legate ai settori alberghiero, turistico, cinematografico tutte con sede in provincia di Cosenza.

Tra le cinque persone tratte in arresto oltre a Ferrero ci sarebbe anche la figlia Vanessa, accusata di aver sottratto 740mila euro dalle casse della società.

Perché Massimo Ferreo è stato arrestato: i capi di imputazione

Massimo Ferrero è accusato di reati finanziari e di bancarotta, avrebbe causato il crac di quattro società, oltre a false comunicazioni sociali e altri reati societari. Secondo quanto sarebbe stato ricostruito l’Ellemme group avrebbe accumulato debiti per un milione di euro che diverse società del gruppo pare avessero maturato nei confronti di Rai Cinema Spa, così sarebbe scattata la rinuncia a riavere il denaro senza contropartite e interessi portando la società al dissesto.

Potrebbe interessarti