Cronaca Nera

Anziano ucciso con coltello e motosega in casa a Milano: preso il presunto killer. È sotto interrogatorio

L'anziano, un uomo di 82 anni, è stato ucciso nella serata di lunedì aggredito con un coltello è una motosega. Sulla scena del crimine i militari avrebbero trovato diversi indizi.
Carabinieri

C’è una svolta nel caso dell’anziano ucciso in casa sua a Milano. Un uomo si troverebbe in questi minuti sotto interrogatorio in caserma; si tratterebbe del presunto killer. I fatti risalgono alla serata di lunedì 6 dicembre, l’anziano 82enne, il cui nome è Pierantonio Secondi, è stato ucciso in casa sua con un coltello e una motosega, in un appartamento in una palazzina in zona Porta Romana. Sulla scena del crimine gli inquirenti avrebbero trovato una lettera che avrebbe condotto al presunto killer.

Ucciso a Milano: preso il presunto il killer

Il presunto killer dell’uomo ucciso a Milano, già denunciato per stalking, è stato fermato.

Da quanto si apprende al momento, l’uomo sarebbe stato rintracciato nella farmacia nella quale lavora e condotto in caserma dove si trova ora sotto interrogatorio. Non si conoscono ulteriori informazioni in merito, l’uomo pare fosse già stato denunciato per stalking.

Ucciso con coltello e motosega in casa sua

Stando ad una prima ricostruzione trapelata in queste ore, l’assassino si sarebbe introdotto in casa dell’uomo facendo un buco sulla porta con una motosega. Non appena entrato, avrebbe colpito l’anziano con un coltello da cucina e con la stessa motosega, lasciandolo a terra privo di vita.

L’allarme ai carabinieri sarebbe stato lanciato dai residenti della palazzina, spaventati dal rumore e dal fumo: una volta arrivati sul posto, i carabinieri hanno ritrovato le armi del delitto e una busta contenente una lettera, in cui sarebbero descritti i contorni del rapporto con il pensionato, una sorta di firma impressa sull’orrore che ha scosso le cronache.

Sul pianerottolo, sarebbe stato rinvenuto un trolley con un nome sulla targhetta, oltre ad alcuni effetti personali compreso un cellulare. Oggetti che rimanderebbero a una persona tra i contatti della vittima

Immediatamente è scattata una caccia all’uomo che avrebbe portato all’arresto del presunto killer; si tratterebbe di un uomo di 35 anni, ex convivente dell’82enne con a carico una denuncia per stalking fatta dallo stesso anziano.

Potrebbe interessarti