Cronaca Italia

Vaccino: il richiamo dopo cinque mesi anche per i guariti dal Covid. La circolare del Ministero della Salute

Cosa devono fare i 5 milioni di guariti dal Covid-19? Quando devono fare la dose di vaccino? A rispondere, nello specifico dei casi, è una circolare del ministero della Salute.
Vaccino

Il Super Green Pass è ufficialmente entrato in vigore ieri 6 dicembre 2021, e la corsa al vaccino si fa sempre più serrata. Una circolare del ministero della Salute chiarisce da quando si può fare il richiamo sia per chi si è contagiato dopo il vaccino, sia per chi si è vaccinato dopo il virus.

Guariti dal Covid: quando devono fare il vaccino

Una circolare del ministero chiarisce cosa devono fare sia i guariti che si sono successivamente vaccinati, sia i vaccinati che successivamente hanno avuto l’infezione: questi potranno fare il richiamo “purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno cinque mesi (150 giorni) dall’ultimo evento“, che si intende essere la “somministrazione dell’unica/ultima dose” di vaccino oppure dalla “diagnosi di avvenuta infezione“.

Le specifiche sul richiamo del vaccino

Le persone che hanno avuto l’infezione e non sono state vaccinate entro i 12 mesi dalla guarigione dovranno fare il ciclo vaccinale primario completo, che prevede due dosi o una dose di vaccino monodose.

La casistica comprende ancora le persone che contraggono l’infezione entro i 14 giorni dalla prima dose di vaccino. In questo caso, per loro, è indicato completare il ciclo vaccinale con una seconda dose entro 6 mesi dall’infezione.

I dati sui vaccini

Da quando il Super Green pass ha fatto la sua entrata nel panorama italiano sono anche aumentate le prime dosi. A parlare dell’incremento dei vaccini è l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “Abbiamo avuto un incremento del 39% dei vaccini somministrati nell’ultima settimana, anche delle prime dosi che sono raddoppiate, per cui sicuramente c’è una spinta anche legata all’entrata in vigore dei nuovi strumenti“.

Covid: il bollettino del 6 dicembre

Nel tardo pomeriggio di ieri è arrivato come sempre l’aggiornamento della Protezione Civile in merito ai dati sui contagi da Covid-19 in Italia.

A ieri erano 9.503 in Italia i contagiati nel bollettino di Protezione Civile e ministero della Salute. Dal giorno prima sono stati registrati altri 92 morti. Il dato fondamentale sui tamponi che sono arrivati a 301.560 con un tasso di positività del 3,1%. Per quanto riguarda invece gli ospedali: 5.879 i ricoverati con sintomi covid e 745 quelli in terapia intensiva con 45 ingressi in 24 ore.

Potrebbe interessarti