Vai al contenuto

Lutto per Claudia Gerini, il messaggio struggente su Instagram: “Sei e sarai sempre con me”

Pubblicato: 10/12/2021 08:20

Lutto per Claudia Gerini: poche ore fa, l’attrice ha affidato a un post su Instagram il suo grande dolore per la morte di una persona speciale, una presenza chiave nella sua vita privata. Attraverso il suo profilo social, il messaggio struggente accompagnato da alcune dolcissime foto dopo la tragica perdita.

Lutto per Claudia Gerini, il messaggio struggente e le foto su Instagram

Nonna Emilia, sei volata in cielo e lasci amore e ricordi meravigliosi. Fa’ buon viaggio, sei e sarai sempre con me. Ti voglio ricordare con delle foto dolci e spiritose, come eri tu. Una con i tuoi amati occhiali neri“. Con queste parole intrise di dolore e dolci ricordi, Claudia Gerini saluta per l’ultima volta l’amata nonna, Emilia, scomparsa poche ore fa.

L’attrice ha voluto condividere il suo lutto con i fan, affidando a un post su Instagram il suo pensiero nel triste momento dell’addio. Ad accompagnare il suo messaggio, alcune foto insieme alla nonna che ricalcano il profilo di un legame indissolubile.

Claudia Gerini ricorda Lina Wertmüller

E sempre poche ore fa, via Instagram, Claudia Gerini ha scelto di ricordare la regista Lina Wertmüller, scomparsa a 93 anni, con alcune foto insieme e un dolcissimo messaggio di ringraziamento: “Lina del mio cuore, grazie per ciò che se stata, per ciò che mi hai insegnato, per le storie che ci hai raccontato, per come hai fatto il tuo cinema, che ha appassionato il mondo intero, grazie per la strada che hai tracciato, e anche per la tua intelligenza e la tua ironia e per la tua visione del mondo, grazie“. 

All’Ansa, dopo la notizia della morte della straordinaria regista da Oscar, l’attrice ha dipinto il suo prezioso ricordo: “Ho avuto il privilegio di lavorare con lei nel 2001 nel film Francesca e Nunziata, con Sophia Loren e Giancarlo Giannini. C’era anche Raoul Bova. Non stava mai ferma: non solo era regista, faceva tutto anche il tecnico delle luci, controllava i costumi, le battute, un uragano“.

Continua a leggere su TheSocialPost.it