Economia

Bollette da incubo a Gennaio: ecco cosa sta progettando il governo.

Il Governo avrebbe iniziati a definire l'entità dei fondi e degli interventi necessari per contrastare il caro bollette su famiglie e imprese. Ecco i primi dettagli.
caro bollette intervento governo

Il Governo sta delineando gli interventi e le misure per contrastare l’aumento delle bollette di luce e gas, ammortizzando così l’impatto sui bilanci delle famiglie e delle imprese italiane. Ecco come si pensa di intervenire e in che modo saranno distribuite le risorse.

Aumento delle bollette luce e gas, cosa intende fare il Governo

Dal Consiglio dei Ministri arriva la decisione di stanziare 3.800.000.000€ per combattere il rincaro delle bollette di luce e gas. Il Ministro dell’Economia, Daniele Franco, intenderebbe assegnare queste risorse per l’azzeramento degli oneri di sistema fino a 16,5 kWh elettrico (1.800.000.000€), per portare l’Iva sul gas al 5% per tutti (600.000.000€), per azzerare gli oneri di sistema sul gas (500.000.000€) e infine per coprire completamente gli aumenti che colpiranno i clienti domestici con Isee fino a 8.264€ e le famiglie numerose o fragili (900.000.000€).

Caro bollette, le ipotesi e i fondi per ammortizzare gli aumenti

Tra le ipotesi discusse in Consiglio dei Ministri e diffuse da Adnkronos ci sarebbe anche la possibilità di rateizzare il pagamento delle bollette per le imprese, così da non aggravare la situazione dovuta anche ai rincari delle materie prime.

Queste misure dovrebbero entrare in Manovra con un emendamento nel 2022 e dovrebbero a breve essere presentate al Senato, dove il Disegno di Legge di Bilancio è al momento in discussione in Commissione Bilancio. I fondi iniziali ammontavano a 2.000.000.000€, a cui si sono aggiunti altri 1.800.000.000€ per effetto del Decreto Legge, portando quasi a raddoppiare la cifra destinata a calmierare i costi delle bollette di luce e gas.

Legge di Bilancio, quali sono le misure più attese ancora da discutere

La Legge di Bilancio dovrebbe arrivare alla Camera il 21 dicembre ed entro la fine dell’anno il Governo dovrà trovare un accordo su numerosi temi di particolare interesse per molti italiani.

In particolare, oltre alla questione relativa alle bollette sarebbero attese novità per i capitoli riguardanti:

  • Lavoro e pensioni anticipate;
  • Proroga della tassa sull’occupazione di spazi ed aree pubbliche, così da consentire a bar e ristoranti di mantenere i tavolini all’aperto;
  • Aumento delle risorse da assegnare alla scuola, al personale ata, al supporto psicologico all’interno degli istituti e all’adeguamento dei compensi degli insegnanti rispetto agli altri comparti della pubblica amministrazione;

Potrebbe interessarti