Cronaca Nera

Bimbo morto annegato, la mamma avrebbe confessato l’omicidio: lo avrebbe buttato lei in mare

La donna avrebbe confessato di aver buttato il figlio in mare: la sua versione, insieme alle testimonianze, farebbe configurare il reato di omicidio volontario.
Bimbo morto annegato, la mamma avrebbe confessato l'omicidio: lo avrebbe buttato lei in mare

Avrebbe confessato l’omicidio la giovane madre salvata da un presunto tentativo di suicidio, che risultava indagata per la morte del bambino di due anni annegato e recuperato senza vita a Torre del Greco.

La notizia è stata data da Napoli Repubblica: dopo ore di interrogatorio la giovane donna, madre del bambino, avrebbe confessato di aver gettato il piccolo in acqua, con l’intento di gettarsi poi lei ed uccidersi insieme al figlio.

Madre accusata di omicidio volontario: la ricostruzione dei fatti

La madre al momento sarebbe accusata di omicidio volontario: a suo carico, oltre la confessione, ci sarebbe la ricostruzione fatta dagli inquirenti e resa possibile dalle testimonianze dei passanti che hanno prima salvato la donna e poi, accortisi del piccolo, hanno tentato di riportarlo al sicuro, nel disperato tentativo di salvarlo.

Purtroppo, era ormai troppo tardi: il piccolo era morto annegato. Va ora compreso se il fatto che la donna abbia cercato -come raccontano i testimoni- di buttarsi in mare fosse effettivamente un tentativo di suicidio o un tentativo disperato di recuperare il bambino.

In caserma sarebbe stato ascoltato anche il marito della donna: la coppia, oltre al figlio. Di due anni, avrebbe anche una bambina di 7 anni.

Testimonianze, parlano i primi a soccorrere donna e bambino

Fondamentali sono state le testimonianze di chi ha soccorso la donna, che hanno spiegato al quotidiano Metropolis quale sarebbe stata la prima versione data dalla donna, che avrebbe raccontato di essere stata vittima di una rapina.

Era scioccata. Un nostro amico intanto ha provato a fare il massaggio cardiaco al bimbo, ma non c’è stato nulla da fare”.

A quanto raccontato, la donna è stata trovata sulla scogliera, in stato di choc, mentre un uomo -forse il padre- chiedeva aiuto e si buttava in acqua.

I presenti, una volta recuperato il bambino, hanno anche provato a fare un massaggio cardiaco al bimbo, ma senza nessun risultato.

Potrebbe interessarti