Cronaca Italia

Previsioni del meteo della settimana: dopo il sole torna il freddo gelido, Epifania con la neve

Epifania al gelo in gran parte dell'Italia, con una bassa pressione che porterà rovesci, neve e basse temperature soprattutto sopra i 1000 metri.
Previsioni del meteo della settimana: dopo il sole torna il freddo gelido, Epifania con la neve

Il 2021 si è concluso, meteorologicamente parlando, con temperature che definire inusuali per il periodo è un eufemismo: anche sopra i 1200 metri, in molte parti d’Italia, le temperature hanno toccato vette che solitamente non si raggiungono se non in primavera, con il conseguente abbandono di giacche, sciarpe e guanti.

Il 2022 e l’Epifania, invece, dovrebbero portare ad un raffreddamento deciso ed un meteo più consono al periodo.

Meteo, neve sugli appennini e al nord

Le cose peggiorano anche nel Centro Italia, in particolare in Toscana, Umbria e Marche, con diversi rovesci e piogge. Sugli Appennini non mancheranno nevicate, soprattutto sopra i 1200 metri: i peggioramenti nel meteo saranno generalizzati.

Se a Capodanno gli italiani hanno potuto festeggiare quasi “in maniche corte”, già dalla giornata di oggi in tutta la Penisola ci sarà un abbassamento delle temperature: l’alta pressione dei giorni scorsi subirà un depotenziamento, il sole pieno lascerà spazio alle nuvole, ma anche a neve, pioggia e basse temperature.

Meteo nel giorno della befana: piogge e rovesci

Le previsioni di Centro Meteo italiano parlano chiaro: da oggi le nubi cominceranno ad avvolgere la Pianura Padana, il golfo ligure ed il golfo del Triveneto.

Le cose peggioreranno nelle giornate di domani e mercoledì, con pioggia nel nord ovest della Liguria e neve sia in Lombardia che in Triveneto. Attenzione, però: il peggioramento ci sarà ma non sarà stanziale, in quanto la bassa pressione passerà sopra il Mar Ligure e l’Alto Adriatico per poi scivolare verso Sud: è dunque certo che ci saranno temperature più fredde, ma non si tratterà di una condizione eterna.

La pioggia del nord del giorno della Befana, infatti, si sposterà nella notte al Sud e al Centro.

Le buone notizie arrivano però per chi lavora nel settore turistico ed attende la neve da settimane: finalmente dopo un passato inverno di difficoltà e crisi economica, gli impianti sciistici potranno tirare un sospiro di sollievo.

Potrebbe interessarti