Spettacolo

Drusilla Foer al Festival di Sanremo 2022, Vladimir Luxuria esulta: “Tempi maturi per una co-conduzione en travesti”

La presenza di Drusilla Foer farà bene all'edizione di Sanremo, fa sapere in queste ore l'ex deputata Vladimir Luxuria. La speranza è che questo sia il primo segno verso una maggiore inclusività per la kermesse.
Drusilla Foer al Festival di Sanremo 2022, le parole di Vladimir Luxuria: "Porterà valore aggiunto allo spettacolo"

Amadeus ha svelato i nomi delle cinque co-conduttrici che lo affiancheranno dall’1 al 5 febbraio al Festival di Sanremo. Tra gli importantissimi nomi fatti dal direttore artistico della kermesse, ad attirare l’attenzione è stato quello di Drusilla Foer, artista poliedrica nota sui social e per aver partecipato sia a Strafactor che al salotto di Piero Chiambretti CR4:La Repubblica delle Donne. Tra le personalità note che più si sono mostrate entusiaste c’è anche Vladimir Luxuria, che ha commentato la notizia.

Vladimir Luxuria: la sua reazione alla notizia su Drusilla Foer a Sanremo

L’ex deputata Vladimir Luxuria, molto vicina alle tematiche LGBTQI+ e alla maggiore inclusività, ha dunque commentato favorevolmente la presenza di Drusilla Foer sul palco dell’Ariston.

Intervistata dall’Adnkronos ha infatti dichiarato: “Sanremo fa notizia, fa precedente, fa storia del costume. E quest’anno dal Festival arriverà una bel messaggio contro pregiudizi e discriminazioni di genere, un bel messaggio di inclusività – aggiunge – La scelta di Drusilla dice che i tempi sono maturi per una co-conduzione en travesti“.

Luxuria si sofferma poi sull’artista e sulle grandi qualità che faranno bene alla kermesse musicale: “Va sottolineato però che Drusilla è prima di tutto una grande professionista che porterà valore aggiunto allo spettacolo del Festival e per questo è stata scelta – tiene a precisare Vladimir – È una grande attrice di teatro, molto raffinata e sofisticata e la sua sagacia farà bene al festival.

Inoltre, credo che Amadeus abbia lo stile giusto per evitare ogni morbosità sulla presenza di Drusilla“.

In ultima battuta l’ex deputata si è voluta concentrare sul significato che la presenza di Drusilla avrà per la comunità LGBTQI+, auspicando che questo sia il primo segnale verso una maggiore inclusività e, perché no, verso la conduzione o co-conduzione anche di una persona transgender.

L’arte non può non essere inclusiva” ci tiene a precisare alla fine dell’intervista la Luxuria.

Drusilla Foer: chi è la star del web che salirà sul palco dell’Ariston

Drusilla Foer è l’alter ego di Gianluca Gori, fotografo toscano che ha voluto mettersi nei panni di una nobildonna fiorentina che si divide tra la carriera da attrice, sceneggiatrice e perfino esteta. Negli anni ha posato per diverse riviste di moda, spesso arrivando anche a dominare la copertina.

Come anticipato il suo personaggio è diventato noto sul web, dove è seguito da più di 150mila utenti, ma nel tempo è stata spesso chiamata in diversi programmi televisivi.

Al momento l’artista non ha direttamente commentato la notizia della sua presenza all’Ariston, ma si è limitata a condividere la notizia tra le storie Instagram, ma non si può escludere che stia preparando un contenuto video da proporre ai propri follower.

Potrebbe interessarti