Politica

Sergio Mattarella bis al Quirinale: il giorno del giuramento del Presidente della Repubblica

Si apre ufficialmente l'era del Mattarella bis al Quirinale: tutto pronto per la cerimonia di giuramento e insediamento del Presidente della Repubblica rieletto, tra tappe chiave e curiosità.
Sergio Mattarella bis al Quirinale: il giorno del giuramento del Presidente della Repubblica

Tutto pronto per il giuramento del Presidente della Repubblica rieletto Sergio Mattarella. Oggi si apre ufficialmente il suo bis al Quirinale, con una cerimonia che, a partire dalle 15.30, sarà densa di tradizione e curiosità. Il Capo dello Stato verso l’insediamento sulla Lancia Flaminia, storica auto che incornicia il viaggio della più alta carica verso il Colle.

Il giorno del Mattarella bis, tutto pronto per il giuramento del Presidente della Repubblica

Tutto pronto a Montecitorio per il giuramento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, rieletto pochi giorni fa e chiamato a percorrere la strada del bis al Quirinale.

La cerimonia si innesta nello schema di un programma che prenderà il via alle 15.30 di oggi, davanti al Parlamento in seduta comune alla presenza dei delegati regionali che hanno partecipato alla (ri)elezione.

La partenza sarà scandita dal suono della campana del Palazzo in cui il Capo dello Stato arriverà accompagnato dal segretario generale della Camera, Fabrizio Castaldi, e sarà accolto dai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Elisabetta Casellati. Il Presidente giurerà nell’Aula e 21 salve di artiglieria sparate dal Gianicolo segneranno l’esordio della nuova stagione al Colle.

Sergio Mattarella bis, attesa per il discorso del Presidente della Repubblica

A seguito del giuramento, introdotto da Fico dopo l’apertura in Parlamento e l’invito a Presidente a norma dell’articolo 91 della Costituzione, Mattarella terrà il suo discorso alla Nazione. Un messaggio che dovrebbe durare intorno ai 20 minuti, sulla scia della sintesi che ha incorniciato il primo intervento a margine della rielezione.

Conclusa la seduta, il Capo dello Stato rieletto sarà accompagnato presso alla Galleria dove, ad attenderlo, troverà il premier Mario Draghi. Seguiranno gli onori del reparto di Corazzieri in uniforme di gran gala e l’uscita da Montecitorio accompagnata dalle note dell’Inno Nazionale.

Il tutto probabilmente entro le 16.30.

Successivamente, con il segretario generale della Camera e il presidente del Consiglio, Mattarella si recherà all’Altare della Patria per deporre una corona al milite ignoto.

A seguire i saluti del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e poi il viaggio a bordo della Lancia Flaminia verso il Quirinale.

Il Presidente della Repubblica sulla Lancia Flaminia verso il Quirinale

È pronta da giorni la storica Lancia Flaminia, l’auto decappottabile blu notte parte della tradizionale cerimonia di insediamento.

Il veicolo compare nei cortei di Stato soltanto nelle occasioni ufficiali di prim’ordine, dal giuramento del presidente della Repubblica alla parata del 2 giugno, passando per le visite di Stato di maggiore rilievo.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, il garage del Quirinale ne ospita 3 esemplari identici anche per colore, ribattezzate “Belfiore”, “Belsito”, “Belvedere” come alcuni dei cavalli delle scuderie del Quirinale. A bordo un interfono per comunicare con l’autista e 5 sedute posteriori con divano per uno spazio complessivo per 7 passeggeri.

Potrebbe interessarti